Cronaca Via B. Cellini

Follia in campo, allenatore aggredisce l'arbitro donna: partita sospesa

Choc in Senigallia-Virtus Team, gara di calcio a 5 giovanile. Il tecnico ospite afferra per il collo il fischietto "rosa" che poi va all'ospedale: arrivano i carabinieri

Foto d'archivio

L’ha afferrata per il collo perché non aveva fischiato un fallo a favore della sua squadra. Un errore? Comunque nulla che possa giustificare la violenta reazione dell’allenatore che l’ha affrontata a brutto muso e poi le ha messo le mani addosso. Sono dovuti intervenire giocatori e dirigenti in campo per separarli. L’arbitra ha sospeso la partita ed è rientrata negli spogliatoi, dove in seguito l’hanno raggiunta i carabinieri, chiamati dalla società locale, per ricostruire i fatti. 

Choc domenica pomeriggio al campo sportivo di via Cellini, a Senigallia, dove si giocava una partita del campionato Under 17 di calcio a 5 (girone A) tra il Senigallia e la Virtus Team di Fabriano. Mancavano pochi minuti alla fine, i padroni di casa vincevano 12-5, ma all’improvviso da un fallo non fischiato per gli ospiti è scoppiato un furibondo litigio tra l’allenatore fabrianese Emanuele Farneti e la direttrice di gara della sezione di Jesi. «Ha arbitrato a senso unico e non era la prima volta, per questo mi sono avvicinato per protestare e le ho chiesto di non arbitrare più partire della mia squadra - racconta il tecnico del settore giovanile della Virtus Team -. Lei mi ha allontanato dandomi una spinta, io l’ho abbracciata, stringendola con forza. Ho sbagliato, non avrei mai voluto farlo. E’ stato un errore, chiedo scusa a tutti».

Il tecnico, dopo l'ingiustificabile e grave reazione, ha rassegnato le dimissioni, accettate dalla società. «Non possiamo che scusarci con l’arbitro - dice il presidente della Virtus Team, Gaetano Marinelli -. L’allenatore è un bravo ragazzo, ma deve aver perso la testa perché ho assistito all’alterco dalla tribuna e l’ho visto mettere le mani al collo all’arbitro. Sono cose che non dovrebbero mai succedere, specie nei settori giovanili e in particolare contro una donna». Ora si attende la decisione del giudice sportivo: maxi squalifiche in vista per allenatore e società. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Follia in campo, allenatore aggredisce l'arbitro donna: partita sospesa

AnconaToday è in caricamento