Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Falconara Marittima

Più che "allegro allegro": canta, balla e fa ridere a crepapelle Antonello Costa

Parte dell’incasso dello spettacolo, voluto e organizzato dal Comune di Falconara insieme all’agenzia Dietro le quinte, sarà devoluto all’associazione Dentro il Sorriso Onlus

Ha cantato, ha ballato ma soprattutto ha fatto divertire Antonello Costa, il comico arrivato a Falconara venerdì sera al Palabadiali dove è andato in scena con il suo doppio spettacolo (18,30 il primo e 21,30 il secondo) di cabaret “Allegro allegro - Una risata tira l’altra”. Sono state due ore intense per il pubblico che, coinvolto fino a diventare quasi parte integrante dello show, ha riso a crepapelle per le gag del trasformista siracusano. Costa ha esordito subito con il suo cavallo di battaglia “Don Antonino”, personaggio creato nel 1998, replicato al Seven Show da Maurizio Costanzo, Paolo Limiti e Pippo Baudo su Rai1. Dal vivo ha subito scaldato il pubblico dopo essere stato “minacciato” di ridere alle sue battute altrimenti erano guai. “Si scherza…forse” ripeteva sempre Don Antonino, personaggio che lo stesso Costa ha definito come preferito perché «forse è il primo che ho inventato quando ero ragazzino alla scuola di recitazione, rappresenta mio zio che intima il pubblico di ridere alle battute di Antonello ed è quello a cui sono più affezionato». Poi tanti altri personaggi parto della genialità di Costa tra cui Karacose, Tony Fasano che viene dagli anni ’70, fino ad una esibizione di ballo in cui Charlie Chaplin incontra le note di Michael Jackson in una performance di break dance, che non ci si aspetta da un comico. Così Costa sbalordisce ed entusiasma un pubblico già saturo di risate. Non solo un comico, ma un artista completo come se ne vedono pochi nei canali de''avanspettacolo italiano. 

«I comici andrebbero protetti perché oggi c’è bisogno di ridere più di ieri  - ha spiegato il comico a microfono - Abbiamo girato tutta l’Italia con il nostro spettacolo e oggi siamo qui per un fuori programma dedicato all’associazione Dentro il Sorriso di fronte ad un pubblico che è stato straordinario». Già perché parte dell’incasso dello spettacolo, voluto e organizzato dal Comune di Falconara insieme all’agenzia Dietro le quinte, sarà devoluto all’associazione Dentro il Sorriso Onlus, di cui è presidente Massimo Cagnoni. Proprio lui ieri sera è salito sul palco prima della serata per ringraziare tutto il pubblico perché «esistiamo e facciamo del bene ai bambini malati oncologici grazie a voi che siete qui». Infatti l’associazione si occupa interamente dell’assistenza del bambino ospedalizzato nel reparto di oncoematologia del Salesi di Ancona in tutte le sue sfaccettature , dall’inizio del suo percorso fino alla sua sperata guarigione. Dentro il Sorriso interviene anche all’acquisto di attrezzature medicali e con l’aiuto dello spettacolo di Antonello Costa si potrà dare vita al progetto “Pulmino del sorriso” per trasportare gratuitamente i piccoli pazienti a Padova per una ecografia trans cranica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più che "allegro allegro": canta, balla e fa ridere a crepapelle Antonello Costa

AnconaToday è in caricamento