Allarme scabbia in via Scrima, detenuto ai domiciliari trasferito in ospedale

Un 33enne agli arresti domiciliari è risultato affetto da scabbia e ha contagiato anche la moglie. Entrambi sono stati accompagnati all'ospedale di Torrette e messi in quarantena nel reparto di malattie infettive

Allarme scabbia in un appartamento di via Scrima. Il paziente malato è un romeno di 33 anni detenuto agli arresti domiciliari. L'uomo ha contagiato anche la moglie ma non, stando alla visita dei medici, gli altri due occupanti dell'appartamento in questione.

E' successo oggi attorno alle 13:00 con la richiesta di soccorso al 118 e i mezzi della Croce Gialla di Ancona a intervenire sul posto. Massima precauzione nel trattare i pazienti che, ora, sono stati messi in quarantena nel reparto di malattie infettive dell'ospedale regionale di Torrette. Gli operatori della Croce Gialla, in costante contatto con il 118, hanno portato avanti il soccorso dotandosi di mascherine e guanti. Una volta terminata l'operazione sia l'ambulanza che i volontari si sono sottoposti a un bagno sterilizzante come prevede la procedura in questi casi.

L'uomo, restando in vigore il regime di reclusione domiciliare, è anche piantonato dalle forze dell'ordine. Si sarebbe ammalato a causa della scarsa igiene del materasso dove dormiva per poi contagiare anche la moglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento