Allarme droga, gira eroina sporca in città: doppia overdose in un giorno

Si indaga perché forse c’è una partita di droga letale e la speranza è di intercettarla e fermarla, prima che possa arrivare anche ad uccidere

Foto di repertorio

Prima una ragazza in overdose nella mattina di oggi, poi, nel pomeriggio, un uomo ha perso i sensi dopo essersi iniettato una dose di eroina in vena. Due collassi nello stesso giorno e per la polizia ci sono pochi dubbi: ad Ancona girerebbe una partita di eroina “sporca”. Polvere bianca, che di bianco forse non ha neppure il colore, mischiata con chissà quale sostanza, per essere venduta tra i tossicodipendenti a peso d’oro e fare ancora più soldi su una singola dose. Fatto sta che oggi ad Ancona potevano anche esserci 2 morti, se non fosse stato per il pronto intervento dei medici e degli infermieri del 118. Invece, per fortuna, ci sono 2 persone al Pronto Soccorso, sotto osservazione e fuori pericolo, trasportate dai volontari della Croce Gialla, intervenuta sul posto in entrambi i casi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La prima richiesta di aiuto è arrivata stamattina per una ragazza, trovata incosciente dopo essersi iniettata la sostanza nell’area dell’ex campo sportivo del Piano San Lazzaro, a piazza D’Armi. La seconda chiamata alla centrale operativa del 118 è arrivata intorno alle 18,30 quando marito e moglie si trovavano nella zona dell’ex mattatoio a Vallemiano. Dopo la dose lui, di 29 anni, si è sentito male e così la donna, disperata e in lacrime, ha chiesto aiuto urlando, fino a quando non è intervenuta una passante, che ha dato l’allarme, richiamando sul posto sanitari e 2 pattuglie delle Volanti (foto in basso). Adesso però gli inquirenti indagano perché forse ad Ancona c’è una partita di droga letale e la speranza è di intercettarla e fermarla prima che possa arrivare anche ad uccidere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Meteo, l'autunno irrompe sulle Marche: in arrivo temporali e crollano le temperature

  • Covid-19, nelle Marche impennata di ricoveri e pazienti in terapia intensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento