Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Due musulmani pregano in aereo, allarme bomba sul volo Ancona-Roma

È bastata una preghiera a far scattare l'allarme bomba a bordo dell'aereo. Il comandante è così rientrato in aeroporto e a bordo del volo è salita una squadra di polizia: i controlli hanno dato esito negativo

ANCONA - È bastata una preghiera a far scattare l'allarme bomba a bordo dell'aereo. 

I fatti: due passeggeri marocchini pregano a bordo dell'aereo Ancona-Roma delle 19:15. Li nota un'altra passeggera che si insospettisce e fa scattare l'allarme bomba. 

Il comandante dell'aereo è così rientrato in aeroporto e a bordo del volo è salita una squadra di polizia. I controlli delle forze di polizia, Polaria, gruppo cinofili, artificieri e Digos, hanno dato esito negativo. 

A questo punto l'aereo è regolarmente partito alle 22.07 da Ancona alla volta di Roma.

Tutto sarebbe nato da un fraintendimento e dalla grande tensione che in questi giorni, ancor più dopo l'attentato di Istanbul, c'è in tutti gli scali d'Europa: ad Ancona una passeggera avrebbe sentito delle persone straniere parlare di un attentato, ma in realtà loro si riferivano all'attentato di Istanbul dove sono morte più di 40 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due musulmani pregano in aereo, allarme bomba sul volo Ancona-Roma

AnconaToday è in caricamento