Troppo bella per essere assunta, Alice trova lavoro ad Ancona: «Mi sento discriminata»

La giovane biologa, appassionata di nuoto e salvataggio, può lavorare solo lontana da casa. Il motivo? Per fare la bagnina il suo fisico non va bene

Alice Soldi (foto Facebook)

NUMANA - «Per lavorare sono costretta ad andare a Numana, lontana da casa, mentre io vorrei farlo nelle mie spiagge, quelle di Fano e Pesaro. Mi sento discriminata». A parlare al Resto del Carlino è Alice Soldi, giovane biologa di 26 anni e grande appassionata di mare e salvataggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alice ha raccontato la sua storia, fatta di silenzi ed indifferenza dove l'aspetto fisico conta di più di competenza e professionalità. «Ho provato più volte a contattare stabilimenti e bagnini della mia zona - racconta - ma mi sono sentita dire con toni maliziosi e maschilisti che non assumevano ragazze perchè come fa una ragazza a salvare un uomo che affoga in mezzo al mare?» e poi «una ragazza carina distrarrebbe i bagnanti e li farebbe affogare tutti». E pensare che Alice dopo oltre 9 anni di nuoto agonistico, da tre anni circa ha acquisito il brevetto di assistente bagnanti per mare, piscine ed acque interne oltre ad evere il brevetto per soccorrere le persone con il defibrillatore. Dopo anni di discriminazioni e tentativi andati a vuoto, Alice ha trovato "casa" a Numana, dove lavora nel periodo estivo: «Putroppo però lavorare a Numana aumenta i costi per vitto e alloggio. Mai avrei pensato di dover nuotare controcorrente anche sulla terra ferma». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento