Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Carceri, Di Giacomo: "Io allo stremo, ma ad Ancona non succede nulla"

Il segretario Sappe: "Due suicidi, sovraffollamento intollerabile, io in sciopero della fame per protesta da 25 giorni e al limite delle condizioni fisiche, ma nonostante tutto questo ad Ancona non succede nulla"

Il carcere di Montacuto

"Due suicidi solo negli ultimi quindici giorni, una situazione di sovraffollamento intollerabile...io che sono in sciopero della fame per protesta da 25 giorni e al limite delle condizioni fisiche, ma nonostante tutto questo ad Ancona non succede nulla".
Queste le parole del segretario del Sappe (sindacato autonomo di polizia penitenziaria) delle Marche, Aldo Di Giacomo, in merito alle condizioni del carcere anconetano di Montacuto.

"Montacuto è l'emblema della situazione delle carceri in Italia - continua Di Giacomo - ma nonostante le proteste, la vita precaria dei detenuti, i turni massacranti degli agenti penitenziari per la carenza storica di organico, nessuno interviene".

Fonte: AGI
 

SOVRAFFOLAMENTO CARCERI: LO SPECIALE DI TODAY.IT

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carceri, Di Giacomo: "Io allo stremo, ma ad Ancona non succede nulla"

AnconaToday è in caricamento