rotate-mobile
Cronaca Scrima / Via Ascoli Piceno

Pino caduto sulle auto, Il Comune: «Era su terreno privato». Via Ascoli Piceno ancora parzialmente chiusa

Il Comune: «Già a novembre avevamo provveduto a segnalare all'Erap la necessità dell'eliminazione del grande albero che risultava fortemente inclinato sulla via sottostante, invitando l'Ente alla valutazione della situazione»

ANCONA - Sono intervenute questa mattina due ditte specializzate, inviate e a carico delll'Erap, per la rimozione dell'alto pino caduto ieri sera in via Ascoli Piceno che tuttora risulta interdetta al traffico veicolare nei pressi del civico 120. «Il pino era situato in un terreno privato di proprietà mista tra Erap e privati che hanno riscattato nel corso del tempo alcune abitazioni. Precisamente, la pianta insiste su un terreno di proprietà di un condominio, che conta circa una settantina di appartamenti, dei quali 16 alloggi gestiti da Erap e altri 55 di privati» specifica il Comune di Ancona in una nota ufficiale.

«Già a novembre il Comune aveva provveduto a segnalare all'Erap la necessità dell'eliminazione del grande albero che risultava fortemente inclinato sulla via sottostante, invitando l'Ente alla valutazione della situazione- continua la nota- successivamente, a seguito di diversi solleciti avanzati dall'Amministrazione comunale, l'Erap aveva presentato la richiesta di autorizzazione per l'abbattimento in quanto pianta protetta. La domanda era stata inoltrata il 14 dicembre e l'autorizzazione da parte del Comune è stata rilasciata il 16 dicembre. Dopo quanto avvenuto ieri sera, con la caduta del pino, stamane sul posto due ditte a carico dell'Erap per procedere alla rimozione dell'albero crollato al fine di ripristinare lo stato dei luoghi e la viabilità che al momento risultata interdetta in via Ascoli Piceno nei pressi del civico 120».

«Ringrazio i Vigili del Fuoco per il servizio e la collaborazione prestata fino a tarda notte – afferma l'assessore alle Manutenzioni, Stefano Foresi -. Ringrazio Erap per essersi attivata anche se proprietaria di pochi appartamenti nella struttura. Ricordo che l'Amministrazione sta portando avanti il proprio piano di interventi per la messa in sicurezza delle alberature; stessa cosa dovrebbero fare anche i privati, accertando lo stato in cui versano gli alberi negli spazi verdi di proprietà, sia che si tratti di giardini di singole abitazioni o di condomini».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pino caduto sulle auto, Il Comune: «Era su terreno privato». Via Ascoli Piceno ancora parzialmente chiusa

AnconaToday è in caricamento