Ancona diventa Agrabah, la magia di Aladdin in Cardiochirurgia Pediatrica e Congenita

Per una serata il Reparto di Cardiochirurgia Pediatrica e congenita degli Ospedali Riuniti di Ancona si è trasformato nello scenario della favola di Aladdin

ANCONA - Immagina che una bimba di 4 anni dal cuore birichino ma con una grinta da far paura a tutti abbia affrontato un’importante prova, immagina che l’equipe del Dottor Pozzi e del Dottor Munch abbia fatto un eccellente lavoro, immagina una famiglia incredibile vicino a questa bimba e allora potete immaginare come il Comitato Genitori Bambini Cardiopatici capitanato da Valentina Felici sia riuscito ad una bella sorpresa a questa fantastica e fortissima guerriera.

Per una serata il Reparto di Cardiochirurgia Pediatrica e congenita degli Ospedali Riuniti di Ancona si è trasformato nello scenario della favola di Aladdin. «La nostra piccola guerriera non ha potuto ancora vedere al cinema lo spettacolo di Aladdin e così abbiamo portato la magia di questa favola in corsia sostiene Presidente del Comitato  Valentina Felici  - Grazie all’impegno dei volontari e sostenitori del Comitato  che da due settimane sono al lavoro per organizzare questa sorpresa, siamo riusciti a creare un momento speciale per tutti i bambini ricoverati».

Natascia del Teatro del Canguro ha realizzato la lettura animata della favola di Aladdin riuscendo a far vivere tutte le emozioni della storia, mentre entravano in Corsia una bellissima Jasmine (Federica Marchionni che ha curato tutto l’allestimento e i costumi) con la sua dama di compagnia (Annalisa Talacchia), un aitante Aladdin (Ahmed Haj Ayed) il tutto reso divertente dall’insuperabile Walter Caccioppola nei panni del Genio della Lampada. Non poteva certo mancare  il perfido Jafar (Lorenzo Bockholt) e la dolcissima tigre Raja .

Tutto questo è stato possibile grazie anche ai sostenitori del Comitato: Liviana e Benilde la scuola di danza  di Cagli  “Movimento e fantasia” ha messo a disposizione tutti i vestiti della favola di Aladdin, Roberta della pasticceria la fabbrica dei dolci ha realizzato una bellissima creazione a tema e tutto il personale che si è messo a disposizione e come sempre ha contribuito a rendere questo momento speciale .

Conclude  Annalisa Cannarozzo coordinatrice dei progetti del Comitato «Questi momenti speciali sono importanti per i piccoli ricoverati perché trasformano l’esperienza della malattia, che rimane non più solo come un brutto ricordo da dimenticare ma può essere integrata nel percorso di crescita come una delle tante esperienza che contribuirà a renderlo un adulto forte e resiliente».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia un maxi incendio sul lungomare, chalet devastato dalle fiamme

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Sequestrata la supercar dei ladri, dentro un arsenale: spallata alla banda dell'Audi scura

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

Torna su
AnconaToday è in caricamento