menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coldiretti in auto delle famiglie bisognose, torna la Spesa sospesa ai mercati

Nelle Marche, secondo i dati Fead, ci sono oltre 60mila indigenti, il 3% a livello nazionale. In campo per la solidarietà sono scesi gli agricoltori di Coldiretti Giovani Impresa

È stato un weekend ad alto tasso di solidarietà nei mercati di Campagna Amica con la ripresa dell’iniziativa Spesa Sospesa attraverso la quale gli agricoltori di Coldiretti tentano di fronteggiare la crisi e sostenere le famiglie indigenti. Nelle Marche, secondo i dati Fead, ci sono oltre 60mila indigenti, il 3% a livello nazionale. In campo per la solidarietà sono scesi gli agricoltori di Coldiretti Giovani Impresa. In particolare:

A Pesaro è stato raccolto circa mezzo quintale di generi alimentari che poi saranno distribuiti alle famiglie più bisognose, porgendo loro anche un sincero augurio di buon Natale da parte di tutti i produttori di Campagna Amica. Ad Ancona, al mercato di piazza Cavour sono stati raccolti circa 23 chili di prodotti alimentari. Prossimo appuntamento sabato 19. A Macerata le donazioni al mercato coperto di via Morbiducci hanno permesso di raccogliere mezzo quintali tra pasta, faglioli, olio, passata di pomodoro, frutta, cereali, legumi, verdura, biscotti, salumi, formaggi, confetture e vino. Sabato prossimo sarà effettuata una nuova raccolta. Ad Ascoli dal Mercato Coperto di via Tranquilli sono stati raccolti Ascoli 30 chili tra patate, mele, legumi e verdura. Coldiretti Giovani Impresa sarà operativo anche sabato 19 al mercato di Fermo. Questa consegna segue a quella da 25 chili della scorsa settimana.


Nei giorni scorsi, a livello regionale, sono arrivati anche oltre 18mila chili di pasta 100% Made in Italy dalla Fondazione Campagna Amica. Per Coldiretti si tratta dell’ennesima iniziativa di responsabilità sociale. Fin dalle prime battute della pandemia gli agricoltori non hanno mai fatto mancare il loro supporto a chi ne ha avuto bisogno. Con donazioni dirette ma anche attraverso l’iniziativa della Spesa Sospesa che ha permesso ai consumatori di lasciare qualche euro in più da trasformare in spesa alimentare. Cibo di altissima qualità che è stato girato ad associazioni benefiche o, come in questo caso, alla Protezione Civile. Ora, in vista del Natale, la raccolta è ripresa. Tutti i cittadini che fanno la spesa nei mercati e nelle fattorie di Campagna Amica hanno la possibilità di donare cibo e bevande per le famiglie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento