Meno infortuni in agricoltura, Coldiretti Marche: oltre 300 ore di formazione sulla sicurezza

Gli infortuni nelle campagne, nella nostra regione, sono il 65% in meno rispetto a 15 anni fa

Infortuni ancora in calo nelle campagne marchigiane con l’agricoltura che resta l’unico settore a sorridere sotto questo aspetto. Merito anche delle oltre 300 ore di formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, commentano da Coldiretti Marche nel commentare i dati Inail sulle denunce di infortunio. Nel settore dell’agricoltura, nei primi 5 mesi del 2019, si sono registrati 514 infortuni, in calo del 3,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il segno è purtroppo positivo se invece si guarda il totale: 7766 infortuni, +0,8%. Un trend, quello dell'agricoltura, che si conferma in ribasso da anni. Gli infortuni nelle campagne, nella nostra regione, sono il 65% in meno rispetto a 15 anni fa. Un punto, quelle della sicurezza sul lavoro, molto battuto da Coldiretti. Da gennaio a oggi sono state organizzate ed effettuate più di 300 ore di lezione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro che comprendono anche aggiornamenti per responsabile alla prevenzione e protezione dagli incidenti al primo soccorso, fino all’antincendio ma anche corsi per la conduzione di macchine movimento terra, trattori, piattaforme di lavoro mobili e carrelli elevatori. Nei prossimi mesi è previsto l’avvio di ulteriori sessioni di corsi. “Le nostre imprese agricole hanno lavorato tanto, in questi anni, per ammodernare sia le strutture che i processi lavorativi – commenta Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Marche - arrivando a modificare la concezione stessa di imprenditoria agricola oggi più moderna, più sicura e meno usurante di una volta. Da parte nostra cerchiamo di organizzare corsi di formazione anche sulla base delle esigenze emerse dal confronto continuo con la categoria e dai feedback che riceviamo sulla qualità della programmazione proposta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento