Agricoltura di qualità e turismo, ecco i pacchetti viaggio di agrichef e agrihost

Tra passeggiate, degustazioni e cene all’insegna della tradizioni, pacchetti esperienziali sempre più nelle corde dei turisti

foto di repertorio

Gli agricoltori terremotati diventano testimonial del turismo nelle Marche. Ci sarà anche uno spazio dedicato a Terranostra, l’associazione che riunisce gli agriturismi legati a Coldiretti all’interno del grande Villaggio di Natale di Campagna Amica che si terrà a Matera da venerdì 29 a domenica 1 dicembre. Pronti per promuovere al meglio pacchetti soggiorno nella nostra regione: escursioni alle Lame Rosse o alle Grotte di Genga, al parco archeologico di Sentinum o di Urbisaglia, tra i sentieri dei Sibillini e all’interno delle aziende dell’agroalimentare di qualità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra passeggiate, degustazioni e cene all’insegna della tradizioni, pacchetti esperienziali sempre più nelle corde dei turisti. Un turismo green cresciuto negli ultimi anni e possibilità concreta di rilancio economico delle aree interne e terremotate. «L'agricoltura – commenta Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Marche - ricopre un ruolo fondamentale perché attraverso il lavoro dei suoi uomini e delle sue donne contribuisce alla gestione e alla tutela del territorio. Le Marche, con i suoi paesaggi fatti di colline, di montagne attraverso i quali si snodano sentieri del gusto, strade del vino o dell'olio, è una regione piena di tesori - storici, architettonici, naturali e dell'agroalimentare - che vogliamo far scoprire a sempre più persone perché proprio attraverso il turismo possiamo dare nuove ali a tutto il sistema economico dell'entroterra». Proprio l’area del cratere, secondo gli ultimi dati diramati dalla Regione Marche, rappresenta circa il 10% degli arrivi e delle presenze turistiche. Dati in aumento rispetto al 2018 quelli registrati dalla Regione Marche tra gennaio e ottobre 2019: 213.522 di arrivi e 909.447, rispettivamente in aumento del 10 e del 16%. Non mancheranno a Matera le tipicità marchigiane salvate dagli agricoltori custodi e che Campagna Amica ha voluto inserire tra i Sigilli della biodiversità: in mostra, tra gli altri, il Carciofo precoce jesino e il panettone alle visciole, la Roveja e il Vino 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento