rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Un'anconetana musa di Van Gogh apre gli incontri al cinema: film e poi si parla di arte

Il Movieland Goldoni lancia la rassegna Orfeo in collaborazione con Antonio Luccarini: 8 incontri con 8 pellicole tra personaggi e storie della città

Si chiamava Agostina Segatori, anconetana, bella da far girare la testa ai pittori impressionisti della Parigi di metà '800. Posò per Gérôme, Dantan, Manet e anche per Van Gogh, di cui divenne amante. A lei e all'artista olandese è dedicata la prima serata di Orfeo, la rassegna cinematografica a cura del prof. Antonio Luccarini, organizzata da Saverio Smeriglio nel suo Movieland Goldoni. Si parte mercoledì 24 ottobre con il film Loving Vincent, nomination all'Oscar e al Golden Globe 2018 come miglior film di animazione e premiato agli European Film Awards 2017. Al termine della proiezione Luccarini riporterà alla luce la storia dimenticata della bella anconetana, titolare a Parigi, fino al 1910, del Café du Tamburin, ritrovo di numerosi artisti e scrittori nella vivace capitale francese. «A Parigi – spiega Luccarini – era conosciuta come "l'Italiana" ed è stata una delle prime a intuire Van Gogh, organizzando all'interno del suo Café una delle prime esposizioni dell'artista".

Antonio Luccarini - Saverio Smeriglio-2Gli appuntamenti successivi? In calendario i film La forma dell'acqua (mercoledì 31 ottobre), Maria by Callas (mercoledì 7 novembre), Shining (mercoledì 14 novembre), Michelangelo infinito (martedì 20 novembre), The happy prince (mercoledì  21 novembre), Imagine (mercoledì 28 novembre), Uccelli (mercoledì 5 dicembre). «Viviamo in un'epoca – ha aggiunto Luccarini – in cui l'arte, ma soprattutto, il cinema dimostra la sua fragilità diventando emblema di qualcosa che deve essere salvato. Oggi si fanno tanti film per bambini e le sole serie tv provano a raccontarci qualcosa. Ci piacerebbe coinvolgere le nuove generazioni e presentare il cinema in tutte le sue valenze attraverso anche storie della città, personaggi e mestieri che sono dietro la macchina da presa». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'anconetana musa di Van Gogh apre gli incontri al cinema: film e poi si parla di arte

AnconaToday è in caricamento