Cronaca

Agguato di Natale, ucciso il fratello di un pentito: era in città sotto protezione

Già nel 1995 era sfuggito ad un agguato della 'Ndrangheta dove invece morì suo padre Domenico

Un agguato di stampo mafioso. E' questo quanto successo ieri pomeriggio in via Bovio, dove un uomo di 51 anni, originario della Calabria, è stato ucciso con 15 colpi di pistola. Ad eploderli due killer che lo hanno freddato mentre stava parcheggiando la sua auto all'altezza del ristorante Da Sante. A dare la notizia il giornalista Roberto Damiani per il Resto del Carlino. 

La vittima è Marcello Bruzzese, fratello di un collaboratore di giustizia. Già nel 1995 era sfuggito ad un agguato della 'Ndrangheta dove invece morì suo padre Domenico. Dopo aver vissuto alcuni anni in Francia, Bruzzese era tornato a Pesaro insieme alla sua famiglia e viveva con un propramma di protezione da parte dello Stato. I due killer lo hanno aspettato in via Cairoli e lo hanno freddato con una raffica di colpi di pistola mentre stava parcheggiando. Poi la fuga a piedi per le vie del centro storico. Indagini in corso.

SERVIZIO IN AGGIORNAMENTO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato di Natale, ucciso il fratello di un pentito: era in città sotto protezione

AnconaToday è in caricamento