Osimo: irrompe in casa del rivale e lo sfigura con una forbice da potatura

Un uomo di 33 anni ha fatto irruzione nella casa dove vivevano il suo rivale in amore, un 42enne, e la sua compagna. La lama della forbice ha perforato il pavimento della mandibola e la gola, a pochi millimetri dalla giugulare

Quando i condomini hanno sentito il trambusto e le grida femminili provenire dall’appartamento, all’una del mattino di sabato, in molti hanno chiamato il 112, temendo il peggio. In effetti, quando i carabinieri di Osimo e Loreto sono giunti sul posto e hanno fatto irruzione nell’abitazione, hanno trovato il mobilio a soqquadro e sangue dovunque: ad affrontarsi c’erano due uomini, uno armato di coltello e l’altro di un grosso paio di forbici da potatura, entrambi visibilmente feriti. I militari sono immediatamente intervenuti e hanno immobilizzato i litiganti, mettendo in salvo anche la donna, terrorizzata ma per fortuna incolume.

aggressione Osimo-2I FATTI. Secondo una prima ricostruzione il più giovane dei due, G. M. N., 33enne tunisino residente ad Osimo ma di fatto senza fissa dimora, con gravi precedenti alle spalle, ha fatto irruzione nell’appartamento della coppia – la signora osimana, 50enne, e il suo compagno, trapanese, M. G., 42enne, anche lui con precedenti – e dopo essersi impossessato della forbice da potatura, aveva aggredito  violentemente il rivale in amore: una delle due lame aveva lacerato la guancia sinistra, mentre la seconda aveva trafitto l’interno della bocca, perforando il pavimento della mandibola e la gola, a pochi millimetri dalla vena giugulare. Il siciliano aveva tentato di difendere sé stesso e la donna con un coltello, ma invano.

A causa delle lesioni riportate il 42enne è stato condotto prima al Pronto Soccorso di Osimo, e quindi ad Ancona per ricomporre le gravi ferite al volto dal medico specialista in chirurgia plastica, con conseguenti cicatrici e ferite permanenti, ed una prognosi di 40 giorni.
Il 33enne è stato arrestato per lesioni personali aggravate e condotto a Montacuto in attesa di comparire davanti al giudice. Sono ancora in corso le indagini dei carabinieri, per chiarire anche la posizione della coppia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento