Aggredito fuori da scuola, la preside: «Diremo alla madre di venirlo a prendere sempre»

La dirigente scolastica ha incontrato il 14enne aggredito giovedì scorso fuori dalla scuola: «Era impaurito e silenzioso, non so perché se la siano presa con lui»

Roberta Ronconi

“Vedremo di dire a sua madre di venirlo sempre a prendere”. Roberta Ronconi, preside dell’istituto Podesti, torna sull’ aggressione subita ieri (giovedì 5 ottobre) da un suo alunno quattrodicenne fuori dall’istituto.

Poco dopo le 13 la dirigente scolastica si trovava nel suo ufficio quando ha ricevuto da un’insegnante la notizia che uno studente era stato aggredito lungo via Osimo e si trovava nella vicina sede della Croce Gialla per ricevere le prime cure. “Io sono arrivata quando tutto era già successo, l’ho visto per pochi minuti ed era lì tutto impaurito e silenzioso” racconta la Ronconi. “Non aveva grosse ferite e non si lamentava, non so perché questi ragazzi se la siano presa con lui. Incontreremo la madre e vedremo di dirle di venirlo sempre a prendere”.

La dirigente scolastica ribadisce che i membri del branco non frequentavano la Podesti e non ha notizie di altre eventuali aggressioni subìte dal giovane nei pressi dell’istituto: “Il ragazzo aggredito invece appartiene alla mia scuola, se ne stava tornando tranquillamente a casa quando è successo quello che è successo. Quando l’ho visto gli ho chiesto il numero della madre, lui non lo ricordava forse anche perché è abituato come molti di noi a schiacciare un solo tasto per chiamarla. Così sono tornata in ufficio, ho preso io il contatto della mamma e l’ho chiamata. Il fatto è doloroso- conclude la preside- e quello che è accaduto mi dispiace tanto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento