menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia penitenziaria (foto di repertorio)

Polizia penitenziaria (foto di repertorio)

Aggressione a Montacuto, agenti della penitenziaria feriti con una lametta da barba

L’episodio è avvenuto giovedì mattina, quando il detenuto è stato prelevato dalla sua cella per essere sottoposto a una visita medica. Poi l'aggressione

ANCONA - Due agenti della Polizia Penitenziaria, in servizio presso la Casa Circondariale di Montacuto, sono stati aggrediti e feriti da un detenuto con una lametta da barba. L’episodio è avvenuto giovedì mattina, quando il detenuto è stato prelevato dalla sua cella per essere sottoposto a una visita medica: altri due agenti sono intervenuti per aiutare i colleghi a fermare l’aggressore. Sottoposti a referto ospedaliero, i due agenti hanno riportato ferite guaribili in 5 giorni, mentre i due intervenuti successivamente sono stati medicati dal personale medico della Casa Circondariale per i lievi segni di colluttazione.

A denunciare quanto avvenuto è la Fns Cisl Marche per voce del Segretario regionale Antonio Langianese: «Ormai ogni giorno dobbiamo segnalare casi di aggressione al personale di Polizia Penitenziaria da parte dei detenuti, a dispetto delle regole penitenziarie. Scontiamo il ritardo da parte del ministro della Giustizia e del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria nell’intraprendere iniziative finalizzate a cercare di ridurre questi ignobili episodi di violenza che subisce il personale del corpo. Ai nostri colleghi – conclude Langianese - rivolgiamo i nostri migliori auguri di una pronta guarigione». Sulla vicenda è intervenutol anche Gianluca Scarano, vice segretario regionale Uilpa penitenziari: «Chiediamo a gran voce di poter utilizzare strumenti deterrenti come per esempio i taser. Attualmente i nostri agenti lavorano disarmati».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento