In fuga sul treno dopo aver picchiato l'ex compagna: fermato l'aggressore

Lo scorso 28 ottobre aveva picchiato a sangue la donna sul lungomare. E' stato fermato sull'Intercity diretto in Calabria

Polizia Ferroviaria

SENIGALLIA - Fermato su un treno intercity l'uomo di nazionalità georgiana di 40 anni che, dopo una lite il 28 ottobre scorso, ha colpito e lasciato a terra l'ex compagna, sua connazionale, vicino al lungomare Mameli. Si tratta, infatti, dell’uomo su cui, dopo complesse attività di indagine, si era rivolta l’attenzione degli agenti del Commissariato di Senigallia di seguito al gravissimo fatto di violenza verificatosi alcuni giorni addietro e che aveva visto come vittima una giovane donna di origine georgiana di 35 anni, da tempo presente in zona.
L’episodio, che aveva destato particolare attenzione da parte della cittadinanza per la violenza dei calci e pugni nei confronti della vittima, aveva datoil via alle attività di indagine da parte dei poliziotti che hanno raccolto tutta una serie di elementi per ricostruire gli accadimenti delle ore precedenti al fatto ed eventuali legami che avessero potuto originare tanta violenza. Pare infatti che i due avessero intrecciato una relazione sentimentale che poi la vittima aveva deciso di interrompere. Lui avrebbe cercato più volte di ricucire il rapporto invano e forse è stato questo "amore" non corrisposto a scaturire la rabbia. 

L'aggressore è stato rintracciato dalla polizia ferroviaria di Metaponto su un treno in Basilicata diretto verso la Calabria. Dall’interrogazione della banca dati è emerso che l'uomo era in fuga e così subito la Procura di Ancona ha emesso il fermo per lesioni gravissime. Gli agenti della polizia ferroviaria di Metaponto e del Commissariato di Senigallia, diretto dal vice questore Agostino Maurizio Licari, hanno condotto il georgiano in carcere a Matera, dove rimarrà in attesa di convalida del tribunale della città. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento