menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Jesi: sfonda la porta e cerca di violentarla, arrestato 30enne

Gli agenti del Commissariato sono intervenuti dietro segnalazione dei vicini, che hanno udito le grida d'aiuto della giovane. L'uomo l'aveva afferrata per il collo e cercava di tapparle la bocca con la mano

Quando gli agenti del commissariato di Jesi sono arrivati nell'abitazione del quartiere San Giuseppe oggetto della segnalazione ricevuta tutto lasciava presagire il peggio: la porta era stata divelta e dall’interno dell’abitazione provenivano le richieste d’aiuto di una ragazza in lacrime. I poliziotti si sono immediatamente fiondati nella camera da letto, dove hanno trovato una giovane domenicana di 27 anni prigioniera di un suo connazionale fuori di sé, che l’aveva afferrata al collo con una mano mentre con l'altra cercava di tapparle la bocca per non farle gridare aiuto.

Gli agenti non hanno ovviamente perso tempo e hanno subito immobilizzato l’uomo, che forse intendeva consumare una violenza sessuale nei confronti della giovane che, come è emerso, lo conosceva e l’avrebbe rifiutato.

La ragazza ha riportato delle lesioni al volto mentre l’aggressore, un trentenne domenicano già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato e oggi comparirà davanti al giudice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, un contagio a scuola: due classi in quarantena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento