Balla con la ragazza sbagliata: il rivale gli spacca il naso con una testata

Ancora violenza in una discoteca, corsa all'ospedale per un 19enne

foto d'archivio

Colpito con una testata al naso solo per averci provato con la ragazza sbagliata. E’ finita con una corsa all’ospedale la serata in discoteca di un 19enne di Castelfidardo, costretto a sottoporsi a un intervento chirurgico per ricomporre una frattura al setto nasale (7 giorni di prognosi). Il ragazzo ha deciso di sporgere denuncia ai carabinieri a distanza di alcuni giorni dall’aggressione subita nella notte fra sabato 8 e domenica 9 giugno al Mamamia, la discoteca di Senigallia dov’era andato insieme a tre amici per assistere al concerto di Massimo Pericolo, rivelazione del rap italiano.

Passate le 4, a spettacolo ormai concluso, il 19enne è stato avvicinato da uno sconosciuto mentre ballava vicino ad una ragazza mai vista prima. E’ bastato questo per far ingelosire il rivale. «Mi sono sentito bussare alle spalle - ha raccontato la vittima ai carabinieri -, mi sono girato e non ho fatto in tempo nemmeno a capire nulla che sono stato colpito da una testata indirizzata al mio naso». Il giovane è caduto a terra tramortito e ha iniziato a sanguinare. A quel punto sono intervenuti gli amici che hanno allontanato l’aggressore, poi cacciato dal locale da un buttafuori: aveva poco più di vent’anni, alto circa un metro e 85, capelli corti, piuttosto robusto. Probabilmente non accettava che la ragazza - non è chiaro se fosse la sua fidanzata - venisse disturbata da altri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 19enne in volto era una maschera di sangue: subito è uscito dalla discoteca per chiamare i soccorsi. Un’ambulanza del 118 l’ha portato all’ospedale di Senigallia per le cure del caso, ma alcuni giorni dopo ha dovuto sottoporsi a un’operazione per ricomporre la frattura del setto nasale. Quindi, ha sporto denuncia ai carabinieri di Castelfidardo che ora hanno avviato le indagini. Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza nel mondo della movida, proprio in giorni in cui si parla di Codice Etico da applicare ai locali notturni a tutela dei minorenni: documento che è stato appena sottoscritto dal garante regionale dei diritti della persona, Confcommercio e dal Comitato Unitario Genitori di Senigallia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento