rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Aggressione brutale al porto, prende a pugni il rivale fino a farlo svenire

E' quanto successo sabato sera nei pressi di un bar della zona portuale. Sul posto sono dovuti intervenire gli agenti di polizia che lo hanno dovuto portare in ospedale

ANCONA - Stavano tracorrendo la serata seduti allo stesso tavolo quando, per motivi ancora da accertare, hanno iniziato prima a litigare e poi a darsele di santa ragione. Ad avere la peggio un 30enne, finito a terra privo di sensi dopo essere stato colpito in più riprese con dei pugni al volto. 

Per bloccare l'aggressore, un 20enne statunitense, è stato necessario l'intervento di altri presenti, che lo hanno praticamente placcato per evitare che la situazione degenerasse ulteriormente. Lo straniero infatti ha continuato ad infierire sul suo rivale, nonostante quest'ultimo fosse a terra privo di sensi. Sul posto è intervenuta la polizia di Ancona. Lo statunitense è risultato positivo ai cannabinoidi e con un tasso alcolico di quasi 3 gr/l. Per lui è scattato l'arresto con l'accusa di lesioni gravi ed ora si trova nel carcer di Montacuto, in attesa della convalida. Il ferito è stato portato in ospedale con un codice rosso ma per fortuna, nonostante le numerose fratture, anche alla parte orbitale, non è in pericolo di vita. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione brutale al porto, prende a pugni il rivale fino a farlo svenire

AnconaToday è in caricamento