rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Choc in carcere, lancia uno sgabello contro l'infermiera: «Non potete farmi nulla»

E' successo all'interno del carcere di Montacuto. L'uomo ha prima tentato di aggredire la donna, poi ha detto agli agenti che non gli avrebbero potuto far nulla

ANCONA - Un detenuto ha tentato di aggredire l'infermiera di turno che gli stava somministrando una terapia. Secondo quanto emerso, l'uomo avrebbe perso la testa dopo la richiesta dell'infermiera di assumere la terapia a vista per evitare accumulo di farmaci, sopprattutto psicofarmaci, con i quali a volte i detenuti si preparano dei coktail per "sballarsi" e creare disordini. 

Per questo il detenuto ha tentato di colpire l'infermiera con uno sgabello di legno, sfiorandola e rischiando di provocarle gravi lesioni. Uscito dalla cella l'uomo si è inoltre rifiutato di rientrare, mettendo a repentaglio la sicurezza della sezione detentiva. Ad intervenire gli agenti della polizia penitenziaria che, non senza difficoltà, sono riusciti a ripristinare la sicurezza e costringere l'uomo a tornare nella propria cella. Durante le operazioni il detenuto ha cercato di istigare la Polizia Penitenziaria dicendo che non potevano fargli nulla per via della videosorveglianza.

«Sono state proprio le telecamere però a dare il riscontro di quanto accaduto - afferma Gianluca Scarano, vice segretario regionale di UILPA - È ormai prassi consolidata essere sottoposti a aggressioni e istigazioni da parte della popolazione detenuta. Da dicembre tutte le forze di Polizia saranno dotate di taser, ottimo strumento deterrente, tranne la Polizia Penitenziaria». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Choc in carcere, lancia uno sgabello contro l'infermiera: «Non potete farmi nulla»

AnconaToday è in caricamento