Vertenza Aerdorica, i sindacati vogliono la riapertura del confronto per evitare i licenziamenti

L'Azienda intanto ha ribadito la necessità di arrivare ad un risparmio strutturale del costo del lavoro di 1,4- 1,5 milioni di euro 

Oggi si è svolta la riunione convocata in Prefettura  per esperire il tentativo di conciliazione  e di raffredamento nella vertenza Aerdorica. Si sono incontrate le organizzazioni sindacali di FILT CGIL- FIT CISL-UILTRASPORTI con i rappresentanti dei lavoratori, l'Amministratrice Unica, Massei con il Vice  Prefetto Di Nuzzo e la capo di Gabinetto, Dott.ssa Calcagnini.

L'Azienda ha ribadito la necessità di arrivare ad un risparmio strutturale del costo del lavoro di 1,4- 1,5 milioni di euro così come richiesto dal tribunale di Ancona nell'istanza pre-fallimentare. I sindacati di categoria hanno richiesto con  forza la riapertura di un tavolo di confronto con l'azienda dove verranno presentate proposte per  scongiurare i licenziamenti previsti. Per questi motivi e per verificare le reali disponibilità dell'azienda, l'incontro con l'autorità prefettizia è stato aggiornato al 15 novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento