Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Aeroporto, Cna dopo il concordato: «Adesso di pensi alle rotte»

Cna lancia un appello alla concertazione al fine di stabilire un corretto utilizzo della struttura, che abbia benefiche ricadute sul territorio che la ospita

Con la firma del decreto di omologazione del concordato, Aerdorica è ufficialmente salva. Una notizia che Cna ha appreso con gioia: «Il concordato – spiega il direttore Cna Ancona Massimiliano Santini – riapre uno spiraglio importante per il rilancio delle attività dell’aeroporto di Ancona/Falconara. La partnership pubblico/privata riconosce la struttura aeroportuale come meritevole di attenzione e investimenti e sembra la soluzione in grado di rilanciare il territorio da un punto di vista turistico/economico Ora, però, è d’obbligo pensare alle rotte».

Cna lancia un appello alla concertazione al fine di stabilire un corretto utilizzo della struttura, che abbia benefiche ricadute sul territorio che la ospita: «Le rotte devono essere ben definite e concordate – dichiara Santini – coinvolgendo i rappresentanti dell’economia del territorio, altrimenti corriamo il rischio di percorrere strade che non portano a nulla. Occorre ascoltare le esigenze degli imprenditori per individuare le direttrici da privilegiare».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, Cna dopo il concordato: «Adesso di pensi alle rotte»

AnconaToday è in caricamento