Aerdorica, Zaffiri su dimissioni Massei: «Frattura tra società e lavoratori»

Così il capogruppo della Lega nord in Consiglio regionale, Sandro Zaffiri

«Come al solito, il gran affabulatore Ceriscioli cerca di far passare un momento di difficoltà per un successo». Secondo il capogruppo della Lega nord in Consiglio regionale, Sandro Zaffiri, le dimissioni anticipate dell’ad di Aerdorica, Federica Massei, rappresentano, al contrario di quanto dichiarato dalla stessa Massei e rimarcato in un comunicato dal Presidente della Giunta, un nuovo passo falso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Si tratta - continua - di un nuovo capitolo della saga dell’improvvisazione, modalità che fa il paio con una evidente incapacità, con cui si è sempre gestita la delicata partita della Società che gestisce lo scalo. L’uscita anticipata della dottoressa Massei che, fino a ieri, rappresentava la Regione nella trattativa con il nuovo partner che dovrebbe subentrare alla guida di Aerdorica, segnala, anzitutto, uno stato di litigiosità interna che non fa bene per il futuro, le cui basi si stanno ponendo, già oggi, attraverso la definizione di strategie e opportuni incontri con i soggetti che saranno chiamati a invertire il trend negativo di Aerdorica. Tra questi soggetti, fondamentali per il rilancio, ma sostanzialmente esclusi dal confronto, ci sono senza dubbio i lavoratori che rischiano di rimetterci ancora una volta, dopo essere già stati “mazziati” dalla cura Massei».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento