Acido e coltellate alla ex, la voleva morta per un tradimento

Lo avrebbe riferito l’arrestato ai poliziotti dopo essere stato portato in commissariato. La donna è in prognosi riservata

Può un tradimento, la fine di un rapporto scatenare la follia omicida di un uomo? Nel Paese che nei primi 9 mesi di quest’anno ha registrato 65 delitti la risposta è ormai tristemente scontata. E l’angoscia legata più al fattore locale, di un evento visto decine di volte in tv che si materializza davanti ai propri occhi o a pochi chilometri da casa, che all’episodio in sé. Stando alle prime dichiarazioni fatte immediatamente dopo l’arresto il macedone 32enne che ieri a Civitanova ha lanciato acido alla sua ex per poi accoltellarla ha agito spinto dal desiderio di vendicarsi di un tradimento e della successiva fine della loro relazione.

«Mi ha rovinato, dovevo ammazzarla», urlava in pieno centro. Lei, romena di 33 anni, ora è in prognosi riservata. A salvarla è stata il personale del ristorante dove si era rifugiata. Con il titolare e i suoi dipendenti a togliere e bloccare il macedone dai suoi intenti. La ragazza si trova ricoverata in Rianimazione. È stata operata per le ferite riportate, coltellate al collo e all’addome, e non è in pericolo di vita. L’acido l’ha raggiunta di striscio. Sarà visitata da un oculista per scongiurare lesioni a un occhio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento