Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Acido e coltellate alla ex, la voleva morta per un tradimento

Lo avrebbe riferito l’arrestato ai poliziotti dopo essere stato portato in commissariato. La donna è in prognosi riservata

Può un tradimento, la fine di un rapporto scatenare la follia omicida di un uomo? Nel Paese che nei primi 9 mesi di quest’anno ha registrato 65 delitti la risposta è ormai tristemente scontata. E l’angoscia legata più al fattore locale, di un evento visto decine di volte in tv che si materializza davanti ai propri occhi o a pochi chilometri da casa, che all’episodio in sé. Stando alle prime dichiarazioni fatte immediatamente dopo l’arresto il macedone 32enne che ieri a Civitanova ha lanciato acido alla sua ex per poi accoltellarla ha agito spinto dal desiderio di vendicarsi di un tradimento e della successiva fine della loro relazione.

«Mi ha rovinato, dovevo ammazzarla», urlava in pieno centro. Lei, romena di 33 anni, ora è in prognosi riservata. A salvarla è stata il personale del ristorante dove si era rifugiata. Con il titolare e i suoi dipendenti a togliere e bloccare il macedone dai suoi intenti. La ragazza si trova ricoverata in Rianimazione. È stata operata per le ferite riportate, coltellate al collo e all’addome, e non è in pericolo di vita. L’acido l’ha raggiunta di striscio. Sarà visitata da un oculista per scongiurare lesioni a un occhio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acido e coltellate alla ex, la voleva morta per un tradimento

AnconaToday è in caricamento