Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Salesi, accordo tra Regione e Comune: ok al trasferimento temporaneo

Tre i punti chiave: la realizzazione di una nuova sede autonoma, l'impegno della Regione a cofinanziarne la costruzione e ad andare al bando entro il 2015 e il trasferimento transitorio presso l'Ospedale regionale di Torrette

La Regione Marche e il Comune di Ancona hanno raggiunto un accordo definire le linee che segneranno il percorso verso l’autonomia della struttura sanitaria del Salesi in una nuova sede. L’intesa, definita “di massima”, informano i due enti in un comunicato congiunto, “discende  da una primaria finalità -  il riconoscimento di struttura sanitaria di eccellenza a livello regionale e nazionale”.

Tre i punti chiave decisi  nell’accordo: la realizzazione di una nuova sede autonoma, l’impegno della Regione a cofinanziarne la costruzione e ad andare al bando entro il 2015 e il trasferimento transitorio fino al termine dei lavori presso l’Ospedale regionale di Torrette.  
In particolare,  è stata ribadita la volontà di realizzare un “nuovo Salesi” come struttura autonoma, per la cui realizzazione esiste già un finanziamento statale, rispetto al quale c’è l’impegno della Regione ad un cofinanziamento da stanziare entro marzo 2015. Impegno che secondo Comune e Regione ”permetterà di andare al bando per la costruzione della nuova sede entro il prossimo anno”.  

A TORRETTE. “E’ stata quindi condivisa la necessità di una soluzione transitoria” si legge ancora “fino al termine dei lavori della nuova sede,  che mantenga i livelli qualitativi e  garantisca la piena tutela della salute dei bambini, considerato che le attuali condizioni dell’ edificio di via Corridoni non sono più adeguate e sostenibili. In quest’ottica l’ ipotesi di trasferimento al VI piano dell’Ospedale regionale di Torrette è stata intesa come soluzione compatibile con il percorso delineato e le finalità stabilite, una volta approfonditi sia i profili di congruità economico-finanziario e il rapporto costi-benefici,  sia quelli strettamente sanitari come tutela del diritto alla salute, approfondimenti da realizzare entro il termine di un mese”.

I TEMPI? Infine è stato anche previsto di stilare un cronoprogramma,  condiviso tra Regione e Comune, sui passaggi fondamentali delle diverse procedure da adottare,  sia per la costruzione della nuova sede , sia per precisare le indispensabili condizioni per  la  valorizzazione del patrimonio edilizio preesistente,  attraverso l’approvazione delle necessarie varianti al Piano urbanistico che consentano la  permuta, l’alienazione o l'inserimento degli immobili sanitari regionali  nel bando per la realizzazione del nuovo complesso. Il cronoprogramma stabilirà anche la gestione della fase transitoria con il coinvolgimento degli operatori sanitari e sindacali.       

LE ASSOCIAZIONI (MENO UNA). Soddisfatta la Fondazione Salesi: “Lo spostamento temporaneo, da tempo chiesto dalle associazioni, si è ritenuto necessario a causa delle difficoltà in cui è costretto ad operare il personale medico e paramedico, delle carenze strutturali e assistenziali e dello stress a cui vengono sottoposti i bimbi e le famiglie per via di servizi di cura che dipendono ancora in parte dall’ospedale di Torrette.” Nel comunicato, firmato da Afaid – Age – Ambalt – Fampia – Raffaello – Il Baule Dei Sogni – Lifc – Movimento Per La Vita – Tribunale Della Salute – Dentro Il Sorriso – Fondazione Salesi – Scuola In Ospedale – N. 46 Associazioni Malattie Rare; spicca però la mancanza delle Patronesse, che chiedono garanzie - al momento ritenute non sufficienti - su due punti considerati imprescindibili: la riqualificazione del Salesi e la nuova struttura, che deve andare avanti il più veloce possibile con l'affidamento della gara di appalto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salesi, accordo tra Regione e Comune: ok al trasferimento temporaneo

AnconaToday è in caricamento