Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Borgo Rodi / Via 25 Aprile

Via XXV Aprile: aggredì la moglie in gelateria con un forchettone, 8 anni di pena

E' stato condannato ad otto anni di reclusione per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia l'uomo che il 4 ottobre 2011 aggredì la moglie con un forchettone all'interno di Gelato Più, in via XXV Aprile

La gelateria in cui avvenne l'aggressione

E' stato condannato ad otto anni di reclusione per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia  Mohammed Ghouzlani, il cittadino di origini marocchine che il 4 ottobre dello scorso anno aggredì la moglie con un forchettone all'interno di Gelato Più, in via XXV Aprile, davanti allo sguardo terrorizzato del figlioletto di appena 5 anni.

IL FATTO. La donna, Zarrae Wahiba, oggi 33enne, fu colpita colpita almeno 8 volte dal marito ed ex convivente, con un forcone da spiedo che l'uomo aveva appena sottratto da una pizzeria lì vicino.
La coppia stava litigando pesantemente per motivi legati alla separazione, quando l'uomo, in preda a un raptus di follia, ha cominciato ad aggredire la moglie sotto gli occhi inorriditi della commessa della gelateria e naturalmente del bimbo, scortato subito fuori dall'assistente dei servizi sociali.
Quando la donna si è accasciata a terra il suo aggressore ed ex partner avrebbe atteso in stato confusionale l'arrivo delle forze dell'ordine.

L'uomo è stato anche condannato per aver portato un’arma atta ad offendere all'interno di un pubblico esercizio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via XXV Aprile: aggredì la moglie in gelateria con un forchettone, 8 anni di pena

AnconaToday è in caricamento