Le denunce non fanno paura, l’ex cantiere torna ad essere la casa dei disperati

L’area era già stata sgomberata alcuni mesi fa dai vigili urbani, ma oggi è tornata ad essere una vera e propria abitazione di fortuna

Il degrado all'ex Verrocchio

Pasti in barattoli ancora da aprire, a testimonianza del fatto che probabilmente che chi li ha lasciati là tornerà ancora. L’ex Verrocchio torna ad essere la casa dei senzatetto. Il blitz della polizia municipale lo scorso maggio? Un ricordo lontano. Quella volta i vigili urbani sorpresero due coppie di senza fissa dimora e scattarono delle denunce.  Qualcuno, e forse più di uno, è tornato a vivere nel cantiere che nei progetti del Comune sarà un parcheggio scambiatore tra linea extraurbana e urbana. Non un bivacco, ma una vera e propria abitazione con tanto di materasso sollevato da terra con delle pedane in legno e pantaloncini poggiati sopra in attesa di un prossimo cambio di abiti. Sulle pareti i cartoni sembrano assemblati come pensili e di fronte alla cosiddetta zona notte c’è l’angolo cucina. Nessun fornello, almeno per ora, ma vivande per un’intera famiglia.

Il cibo, perlopiù etnico, è sigillato in barattoli alcuni dei quali ancora imballati. Bottiglie, salse e molto altro ma poggiato a terra c’è persino un contenitore con della pasta al pomodoro aperta e non ancora consumata. Il tappeto è fatto dei soliti cartoni ormai anneriti dalla sporcizia, c’è anche un’elegante sedia antica e persino una discarica con innumerevoli bottiglie di birra svuotate. Il resto sono mozziconi e pacchetti di sigarette sparsi ovunque, scarpe rovinate e montagne di rifiuti anche se ben accumulate in determinati punti. Camminando qua e la ci si imbatte anche in un simpatico tappeto da cucina che sembra voler salutare l’estate: c’è scritto “Merry Christmas”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento