Piazza Ugo Bassi, urta una ragazza per salire sul bus: 29enne pestato a sangue

L'aggressore è fuggito prendendo un altro autobus. Dopo un primo intervento degli agenti delle Volanti, saranno gli uomini della Squadra Mobile di Ancona a fare luce su questa vicenda, tentando di dare un identikit al violento nel minor tempo possibile

Polizia in piazza Ugo Bassi

Chiedeva permesso passando tra le persone ammassate al capolinea di piazza Ugo Bassi e salire così sull’autobus di linea del 41. Nella fretta avrebbe urtato una ragazza e questo sarebbe bastato per scatenare l’ira di un giovane che, prima lo ha insultato, poi lo avrebbe seguito sul mezzo pubblico per pestarlo con schiaffi e pugni. Vittima dell’aggressione in pieno giorno un 29enne di Ancona che, durante i soccorsi del 118, avrebbe inveito contro il violento, identificato dalla vittima stessa come un giovane di origini rom. Ma è solo un'ipotesi, ancora tutta da verificare da parte degli investigatori, al lavoro per identificare l’aggressore che, al momento, non ha una precisa identità. 

E’ successo tutto ieri pomeriggio intorno alle 14:00 in piazza Ugo Bassi. Il 29enne anconetano stava aiutando un’anziana donna salire sul suo autobus quando ha visto arrivare quello che avrebbe dovuto prendere lui: il 41. A quel punto, accortosi di essere in ritardo mentre il bus stava già caricando i passeggeri, ha affrettato il passo. «Permesso scusate» ha detto il ragazzo facendosi strada tra la folla. «Permesso» ha detto un’altra volta l’anconetano, questa volta passando in mezzo ad una famiglia composta da madre, ragazza e ragazzo.  In quel momento avrebbe urtato la ragazza. Un fatto che avrebbe scatenato l’ira dell’altro ragazzo, che ha iniziato ad inveire con l’anconetano. La rissa, che inizialmente era verbale, è proseguita mentre il 29enne è salito sul mezzo pubblico. Tanto che l’autista ha anche intimato ai due di smetterla di urlare. A quel punto il giovane indispettito sarebbe salito sull’autobus aggredendo il 29enne. Pugni e schiaffi in faccia fino a lasciarlo a terra con il viso insanguinato e tumefatto. 

Il violento poi è fuggito insieme alla ragazza e alla donna, prendendo un altro autobus. Nel frattempo il 29enne era ridisceso e si era accasciato a terra dolorante mentre i testimoni chiamavano i soccorsi. Dopo un primo intervento degli agenti delle Volanti, saranno gli uomini della Squadra Mobile di Ancona a fare luce su questa vicenda, tentando di dare un identikit all’aggressore nel minor tempo possibile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento