Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Torrette

Torrette: 23enne richiedente asilo muore annegato

Muore annegato sotto gli occhi del suo amico e nell'indifferenza dei bagnanti. E' accaduto ieri pomeriggio a Torrette: un mix fatale di incoscienza, difficoltà di comunicazione e disinteresse

La Guardia Costiera ha recuperato il corpo del giovane dopo 4 ore di ricerche

Muore annegato sotto gli occhi del suo amico e nell’indifferenza dei bagnanti. E’ accaduto ieri pomeriggio a Torrette, un mix fatale di incoscienza, difficoltà di comunicazione e disinteresse.
La vicenda è ricostruita sulle pagine del Messaggero: la vittima è un ragazzo di 23 anni originario del Mali, Mariko Mamadou, residente a Chiaravalle e richiedente asilo politico, impiegato presso il Gus (Gruppo Umana Solidarietà) di Macerata.
Giunto ieri pomeriggio attorno alle 15 e 30 sulle scogliere dietro la stazione, in compagnia di un amico nigeriano, il giovane ha deciso di tuffarsi in acqua nonostante non sapesse nuotare, tratto in inganno dalla limpidezza del mare, che al giovane era sembrato molto basso in quel tratto.

Il ragazzo ha cominciato ad annaspare ed è immediatamente affondato: l’amico a quel punto ha cercato di attirare l’attenzione di due persone scorte in lontananza, sulla spiaggia di sabbia, in direzione Collemarino, gridando e agitando le braccia in aria. La coppia si è però girata dall’altra parte, proseguendo la sua passeggiata.

A quel punto l’amico, sempre più spaventato, ha cercato di allertare i soccorsi via cellulare: il 118 ha ricevuto una chiamata concitata ed espressa in un italiano incerto, ed ha girato l’allarme alla Capitaneria di Porto.  

Le operazioni di soccorso, per le quali sono stati impiegati 3 mezzi, si sono presto trasformate in operazioni di recupero: il cadavere di Mariko Mamadou è stato adagiato sulla spiaggia quattro ore dopo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrette: 23enne richiedente asilo muore annegato

AnconaToday è in caricamento