rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Presentato il calendario storico dei carabinieri: 2500 copie già ordinate nell'anconetano

Il colonnello Carlo Lecca insieme al Comandante del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Ancona, il tenente colonnello Emanuele Fanara e al comandante della Compagnia di Ancona Manuel Romanelli hanno illustrato il nuovo calendario dell'Arma 2022

Presentato il calendario storico dei Carabinieri 2022 che celebra i duecento anni del primo Regolamento Generale dell’Arma. Dodici mesi per illustrare, attraverso le opere dell'artista fiorentino Sandro Chia e con le parole dello scrittore Carlo Lucarelli, il cammino della Benemerita, sempre al fianco dei cittadini. A presentare il calendario questa mattina, presso la caserma di via della Montagnola, erano presenti il Comandante provinciale, colonnello Carlo Lecca insieme al Comandante del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Ancona, il tenente colonnello Emanuele Fanara e al comandante della Compagnia di Ancona Manuel Romanelli. «Le illustrazioni tracciano - dice Lecca. - la storia del regolamento generale dell'Arma dal 1822 fino ai giorni nostri. I compiti dei militari con il tempo si sono evoluti così come l'organizzazione ma la vicinanza con le persone è sempre rimasto un punto fermo». 

La distribuzione prenderà il via a metà dicembre al prezzo di 2,50 euro e già si preannuncia un successo: «Nell'anconetano ne sono già state ordinate 2500 copie» dice Fanara. Il calendario storico dell’Arma è giunto a una tiratura di quasi un milione e duecentomila copie, di cui oltre 16mila in nove altre lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco, russo, giapponese, cinese e arabo, nonché in lingua sarda). Si legge nella nota: «Questo è indice sia dell’affetto e della vicinanza di cui gode la Benemerita, sia della profondità di significato dei suoi contenuti, che ne fanno un oggetto apprezzato, ambito e presente tanto nelle abitazioni quanto nei luoghi di lavoro, quasi a testimonianza del fatto che “in ogni famiglia c’è un Carabiniere”». 

Prosegue il colonnello Fanara «Si è arrivati all'89esima edizione. Oltre al calendario classico, c'è anche quello da tavolo che racconta, in simboliche fotografie, il cambiamento del tessuto sociale nelle aree interne del Paese e del loro lento ma inesorabile spopolamento. Territori in cui spesso gli unici presidi di prossimità dello Stato sono la Stazione Carabinieri e il Municipio». Ai due calendari si aggiunge un planning da tavolo dedicato allo Squadrone Eliportato Cacciatori (raccoglie le peculiarità di questo importante Reparto e la storia delle loro origini nelle differenti regioni dove tutt’oggi sono presenti come la Calabria e la Sardegna). «Novità anche per quanto riguarda il sito internet dell'Arma - prosegue Fanara - più aggiornato e intuitivo». 

Il progetto online ha inteso così definire un nuovo concept, aderente ai moderni strumenti di comunicazione e che migliora gli obiettivi di comunicazione dell’Istituzione. Grazie al nuovo sito, l’Arma intende posizionarsi ancora di più a fianco dei cittadini, grazie ad una nuova e più accogliente homepage, dotata di nuovi menù completamente riorganizzati secondo un nuovo stile, frutto di un’attenta e accurata analisi delle esigenze di comunicazione e delle preferenze di ricerca degli utenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato il calendario storico dei carabinieri: 2500 copie già ordinate nell'anconetano

AnconaToday è in caricamento