Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Si è suicidata a 17 anni, aveva lasciato un biglietto per i genitori

Erano le 21 quando i genitori hanno scoperto il messaggio della figlia. L'allarme ai Carabinieri è scattato immediatamente. Ma la corsa contro il tempo era ormai fallita in partenza perché la ragazza si era già suicidata ore prima

La stazione di Ancona

Aveva lasciato un bigliettino di addio la 17enne di origini romene che martedì scorso ha deciso di togliersi la vita lanciandosi sotto il treno Frecciabianca Lecce-Milano, di passaggio alla stazione di Ancona. Un messaggio in cui avrebbe spiegato il motivo del suo gesto. Quello di un’adolescente oppressa dalle insicurezze di un’età difficile, per cui avrebbe rimproverato ai genitori un’eccessiva severità. Soprattutto alla madre, a cui sarebbe rivolta la maggior parte del messaggio lasciato sul tavolo di casa e a cui avrebbe anche mandato un sms poco prima di suicidarsi. Tutto questo dopo l’ultimo, pesante litigio che, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, sarebbe scaturito quando i genitori hanno scoperto che la figlia aveva cominciato a fumare. Un episodio che avrebbe destabilizzato la giovane romena, al punto da allontanarsi da casa e mettere fine alla propria vita.

Erano le 21:00 quando i genitori hanno scoperto il messaggio della figlia. L’allarme ai Carabinieri è scattato immediatamente. Ma la corsa contro il tempo era ormai fallita. Con una freddezza che poco si addice ad una studentessa di appena 17 anni, ha preso il treno da Pesaro ed è arrivata ad Ancona. Poi è scesa lungo le rotaie senza che nessuno la notasse. Ha percorso la linea ferroviaria in contro senso per quasi un chilometro mentre ascoltava la musica con le cuffiette. Poi sono comparse le luci del treno. E’ bastato un balzo in avanti al momento giusto. Poi nulla. Erano le 19:20. Il papà e la mamma lo verranno a sapere due ore dopo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è suicidata a 17 anni, aveva lasciato un biglietto per i genitori

AnconaToday è in caricamento