Sicurezza

Smaltire i rifiuti ingombranti ad Ancona: tutte le indicazioni

Divani, elettrodomestici e televisori che hanno una certa “età” fanno sorgere puntualmente sempre la stessa domanda: come gestire nella maniera giusta questi rifiuti, senza inquinare o contribuire a formare una mini-discarica abusiva?

Divani, elettrodomestici e televisori che hanno una certa “età” fanno sorgere puntualmente sempre la stessa domanda: come gestire nella maniera giusta questi rifiuti, senza inquinare o contribuire a formare una mini-discarica abusiva? La risposta è semplice, ma prima di tutto bisogna capire cosa si intende di preciso per “rifiuto ingombrante”.

Quali sono i rifiuti ingombranti 

  •     Armadi
  •     Tavoli
  •    Mobili vari
  •     Divani
  •     Poltrone
  •     Sedie
  •    Rete letto
  •    Struttura letto
  •     Giocattoli voluminosi
  •  Lampadari
  •     Biciclette
  •     Asse da stiro
  •     Valigie di grandi dimensioni

Accanto a questi rifiuti, ci sono quelli detti RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) ovvero tutti quei rifiuti elettronici, che spesso vengono confusi con gli ingombranti a causa delle dimensioni, come ad esempio il frigorifero o la lavatrice.
Per questi è previsto un processo di gestione diverso. Infatti, se decidiamo di comprare un nuovo prodotto con questa sigla, lo smaltimento di quello vecchio viene effettuato dal venditore che se ne fa carico senza costi aggiuntivi ma, in base a quanto previsto dalla legge, facendoci pagare una quota compresa nel prezzo del nuovo. Se invece, non si acquista un nuovo apparecchio, lo smaltimento ricade sotto la nostra responsabilità.

Smaltire i rifiuti ingombranti ad Ancona 

AnconAmbiente consente di prenotare il “Ritiro gratuito di ingombranti, sfalci e potature a domicilio”. Il servizio prevede il ritiro a domicilio di:

  •   materiali ingombranti: mobili ed arredi che, per le loro dimensioni, non possono essere immessi nel cassonetto per la raccolta dei Rifiuti Solidi urbani, né possono essere trasportati con mezzi propri presso i Centri di Raccolta comunali (reti, materassi, mobili, sedie e poltrone, armadi smontati, reti da letto, scaffali e tavoli, divani, lastre di vetro smontate dai telai delle finestre, oppure imballate per garantire la sicurezza, damigiane senza rivestimento di plastica o vimini, tappetti voluminosi, etc);

  • beni durevoli di consumo ad uso domestico:  frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie, stampanti, giochi elettronici, computer, tv, etc.

 
Il numero di materiali previsto per ogni ritiro è di 5 pezzi (2 mc. di volumetria). I materiali non dichiarati al momento della prenotazione, non verranno ritirati.
L’esposizione, deve essere fatta su suolo pubblico, garantendo la sicurezza dei passanti e della viabilità.

Il biglietto 

Sul singolo pezzo, deve essere affisso un biglietto con la dicitura “Per AnconAmbiente”. La tempistica di risposta, da parte degli operatori telefonici, dalla richiesta del servizio è di 5 giorni. Il servizio si richiede:

  •     compilando l’apposito modulo al seguente link disponibile sul sito di Anconambiente
  •    inviando una mail all’indirizzo contactcenter@anconambiente.it
  •   contattando il numero verde 800.680.800 dal lunedì al venerdì dalle ore 08.45, alle ore 12.45.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smaltire i rifiuti ingombranti ad Ancona: tutte le indicazioni

AnconaToday è in caricamento