Anche il pc può essere covo di batteri e germi: come disinfettare tastiera e schermo

Non solo gli ambienti di casa e il cellulare. In tempi di smart working diventa necessario tenere puliti anche pc e tablet

Non solo il cellulare. Anche il pc, e in particolare la sua tastiera, è uno degli oggetti in cui batteri e germi possono trovare il loro habitat ideale. Ecco perché di questi tempi è necessario provvedere alla pulizia di computer o tablet. 

Come pulire il computer

Il computer è uno dei dispositivi più difficili da pulire. Le fessure e le rientranze di cui è composta la tastiera sono infatti punti in cui si accumulano polvere, briciole e ogni altro genere di sporcizia. Eliminarli non è però impossibile, basta attrezzarsi nel modo giusto. Per pulire la tastiera è sufficiente utilizzare una bomboletta ad aria compressa. Bisogna puntare l’erogatore verso i tasti e spruzzare per fare uscire lo sporco che verrà raccolto successivamente con un panno morbido.

Per una pulizia ancora più accurata, riempi una ciotola d’acqua e aggiungi qualche goccia di sapone per piatti. Attenzione: prima di qualsiasi operazione ricordate di spegnere il il pc.

Per pulire lo schermo si può utilizzare uno dei tanti detergenti specifici presenti in commercio, online e nei negozi di elettronica ad esempio, oppure ci si può affidare ad un rimedio fai da te. Basterà unire un po’ di aceto e dell'acqua distillata (nella stessa quantità) e mettere la soluzione ottenuta in un nebulizzatore spray. Il liquido potrà così essere spruzzato su un panno morbido in microfibra.

Come pulire il tablet

Anche per smartphone e tablet la soluzione fai da te adatta alla loro pulizia è a base di acqua calda e poco sapone. Utilizzate un panno in microfibra e inumiditelo leggermente, passatelo su tutte le parti del vostro dispositivo. Acqua e sapone tolgono la maggior parte dei batteri ma per quelli più resistenti serve un vero disinfettante.

Una valida alternativa alle diverse soluzioni che si trovano in commercio è un preparato che si ottiene mescolando, nelle stesse quantità, alcol al 70% e acqua distillata. Anche in questo caso, prima dell'operazione è bene spegnere il dispositivo o, se possibile, togliere la batteria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Albero di Natale 2020, questione di stile: dal rosa al vintage, idee per decorarlo

  • Wi-fi in casa: è pericoloso per la salute? L’Istituto superiore di sanità smentisce 

  • Cabina armadio, cosa c'è da sapere prima di costruirne una

  • Cucina a isola, perché sì e perché no: tutto quello che c'è da sapere

  • Detergenti, sigarette e metodi di cucina: attenzione all’inquinamento domestico

Torna su
AnconaToday è in caricamento