Sabato, 31 Luglio 2021
Sicurezza

Lavare (e conservare) i costumi senza rovinarli: c'è una tecnica

Per far arrivare il bikini o l' "intero" alla prossima estate, ci sono dei passi da non sbagliare

Lavare il costume non è come lavare un qualunque altro capo d'abbigliamento, perché è fatto di materiali sostanzialmente diversi. I più diffusi sono quelli in lycra o nylon che possono essere attaccati da muffa o rovinarsi se non trattati nel modo corretto. Per far arrivare il bikini o l' "intero" alla prossima estate, ci sono dei passi da non sbagliare. 

Meglio a mano, ma fatto bene

La prima cosa da fare è lasciare il costume in ammollo in acqua tiepida e per rimuovere ogni traccia di sporco bisogna aggiungere un cucchiaio di bicarbonato. Trascorsi venti minuti, le parti particolarmente sporche possono essere strofinate con il sapone di Marsiglia. Per avere un capo bello e disinfettato, a questo punto non serve altro che sciacquarlo in acqua fredda e aceto.

Come eliminare le macchie di crema solare

Quando si prende il sole, la protezione è fondamentale, ma in alcuni casi può capitare che la crema solare cada sul costume e lo macchi. In questo caso, come con i vestiti, è importante pretrattate gli aloni di crema o olio solare. La soluzione più efficace è una miscela formata da mezza tazza di acqua e un quarto di tazza di sapone di Marsiglia. Dopo questa fase, si può procedere con il lavaggio. Nel caso le macchie siano dovute alla crema solare, la zona interessata deve essere trattata con acqua fredda e sapone di Marsiglia. Una volta strofinata per bene, si deve mettere sulla macchia il bicarbonato di sodio e lasciarlo agire per alcune ore. Trascorso questo tempo, si deve sciacquare con abbondante acqua fredda. Se la macchia, invece, è conseguenza dell’olio solare, si deve applicare qualche goccia di detersivo per piatti, strofinare e risciacquare abbondantemente.

Il tempo giusto 

E' importante sciacquare il costume una volta che si esce dal mare o dalla piscina. Anche una doccia veloce con acqua dolce è sufficiente per rimuovere ogni residuo di sale, sabbia e cloro che a lungo andare possono far sbiadire i colori.

Togli la sabbia con il bicarbonato

Mettere il costume sotto un getto d’acqua diretto e strofinarlo, a volte però non è sufficiente e quindi si deve ricorrere al bicarbonato. Una volta eliminata la sabbia superficiale all’interno di un sacchetto per il bucato, dobbiamo inserire il costume e il bicarbonato. Agitando la busta, il bicarbonato andrà a rimuovere anche i granelli più piccoli perché svolge un’azione abrasiva.In alternativa si può utilizzare l’aspirapolvere, azionato alla minima potenza, per rimuovere ogni granello di sabbia. Al termine si potrà procedere con il lavaggio.

In lavatrice

Se l’etichetta lo suggerisce, ogni tanto è bene lavarli anche in lavatrice per eliminare ancora meglio i residui di cloro e salsedine.In questo caso si deve scegliere un lavaggio delicato, a freddo, o al massimo a 30° senza centrifuga. Per proteggerli, poi, si possono inserire all’interno del sacchetto a rete per la biancheria, così da rendere il lavaggio ancora più delicato.

Conservazione

Una volta terminata l’estate i costumi devono essere conservati. Per farli durare nel tempo si devono piegare accuratamente senza forzare gli elastici degli slip, mentre le coppe del reggiseno devono essere posizionate una dentro l'altra. Inoltre, devono essere conservati all’interno di sacchetti di stoffa perché quelli di plastica non lasciano passare l'aria e potrebbero creare cattivi odori.

Prodotti online

Sacchetti biancheria per lavatrice

Sacca custodia costumi

Bicarbonato di Sodio

Sapone di Marsiglia in scaglie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavare (e conservare) i costumi senza rovinarli: c'è una tecnica

AnconaToday è in caricamento