Domotica

Scopa elettrica, come scegliere quella giusta

Funzionamento, caratteristiche e migliori modelli disponibili online con tutti i pro e contro

La scopa è sempre stato l’alleato principale di chi è chiamato a pulire casa. Quella elettrica, negli ultimi anni, lo è diventato ancora di più. Se dovete sceglierne una, ecco una guida che può semplificarvi la vita a quattro zampe.

Come scegliere quella giusta

Peso: più è leggera, meglio è

Ingombro: calcolate bene le dimensioni della casa e scegliete un modello dal minimo ingombro possibile 

Spazzola: la spazzola deve essere adattabile a più angoli possibili di casa, non sottovalutate la possibilità di operare sotto i mobili più bassi

Potenza e alimentazione: batteria o cavo elettrico? Se operiamo in spazi molto lontani da prese elettriche, la scelta è quasi obbligata: le batteria a ioni di litio garantiscono una potenza costante fino all’ultimo sospiro di energia , quelle al nichel riducono le prestazioni un po’ alla volta (e durano di meno con il passare del tempo).

Sacchetto: La scopa con sacchetto permette di contenere meglio la sporcizia, ma ha bisogno di più energia. Non dimenticate di controllare il sacchetto, inutile dire che una volta pieno va sostituito. 

Serbatoio ciclonico: Esiste il modello a serbatoio “ciclonico”. Significa che il flusso d’aria che viene generato durante il funzionamento è a spirale e garantisce una migliore efficienza. 

Occhio al filtro  

Il sistema di filtraggio è su due livelli. Con il primo i detriti di grandi dimensioni come capelli, sassolini rimangono impigliati in una trama fitta. Il secondo trattiene le particelle più piccole ed evita che vengano rimesse in circolo nell’aria.

Gli indispensabili

  •   spazzola per tappeti cattura la polvere depositata tra le fibre;
  • spazzola per parquet pensata per un pavimento delicato, riesce a catturare la polvere senza rovinare la superficie;
  •    bocchetta a lancia è ideale per rimuovere lo sporco negli angoli difficili da raggiungere;
  •  bocchetta per imbottiti è pensata per divani, sedie e materassi che possono accumulare all’interno polvere e allergeni, la spazzola con forma a T li rimuove facilmente.

Prodotti online 

Rowenta Air Force: scopa elettrica con spazzola motorizzata 

Rowenta Air Force-2-2
 
Non ha filo, quindi addio al problema della distanza dalla presa elettrica. La spazzola è di tipo “Power Slim Vision”, che promette risultati ottimali, mentre le luci a led permettono di operare anche negli angoli più bui o sotto i mobili. Il motore Power Boost è supportato da una batteria al litio che garantisce mezz’ora di autonomia.

Pro: Permette di pulire facilmente grazie ai diversi accessori in dotazione e alla potenza di aspirazione.
Contro: La plastica degli accessori per alcuni utenti è un po’ sottile.

SCOPRI DI PIU' SU AMAZON

Hover: scopa elettrica 2 in 1

Hover-2-2
 
La particolarità è la presenza di una Mini Turbospazzola, ideale per rimuovere i peli di animali da divani, tappeti e poltrone. Anche in questo caso, la scopa funziona senza cavo e quindi non abbiamo il problema di misurare la distanza dalla presa di alimentazione. L’altra “chicca” è l’aspirabriciole, la cui utilità è già nel nome della funzione La batteria al litio garantisce 25 minuti di autonomia.

Pro: Utilizzo semplice e intuitivo 
Contro: Non ha l’attacco al muro con carica automatica.

SCOPRI DI PIU' SU AMAZON

Ariete: scopa elettrica con filo

Ariete-10-2
 
Esteticamente è la scopa più filiforme e longilinea di quelle proposte. Può essere usata in posizione verticale, ma anche come aspirapolvere portatile grazie alla funzione 2 in 1. Le polveri sono trattenute nel serbatoio dal filtro Hepa, questo la rende perfetta da usare se in casa ci sono persone allergiche. 

Pro: Leggera e silenziosa, il serbatoio è facile da rimuovere.
Contro: Il filo ingombra un po’ durante le pulizie.

SCOPRI DI PIU' SU AMAZON

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scopa elettrica, come scegliere quella giusta

AnconaToday è in caricamento