Diffusori per ambiente in casa: come scegliere la fragranza giusta

Con la giusta profumazione la casa assume tutto un altro aspetto e la scelta della fragranza adatta per i diffusori darà un tocco in più a ogni ambiente

foto di repertorio

La giusta fragranza in ogni stanza può fare la differenza. Scegliere come profumare la propria casa infatti è molto importante poiché aiuta a rendere più confortevoli gli ambienti dove viviamo, regalando un piacevole senso di pulizia e favorendo la concentrazione o il relax. 

Che si usino i diffusori a bastoncino, quelli a ultrasuoni o le candele profumate, ogni casa è diversa dall’altra e nella scelta della fragranza va tenuto conto - oltre che del “naso” personale - anche dell’uso che normalmente si fa di ogni stanza. Ecco come scegliere la fragranza giusta per ogni ambiente della propria casa, dal soggiorno alla cucina. 

Fiori e spezie per il salotto

Di solito il salotto è la stanza più vissuta della casa, quella in cui si passa più tempo, il luogo del relax ma anche della convivialità. Meglio quindi evitare profumi troppo intensi, preferendo invece le fragranze fresche e pulite dei fiori, come ad esempio il gelsomino o il geranio, soprattutto in estate. Nei mesi più freddi, per riscaldare l’ambiente, meglio optare per fragranze più legnose o speziate: sandalo e vaniglia renderanno l’atmosfera del soggiorno avvolgente e rilassante. 

Freschezza in cucina

La cucina è un ambiente già saturo di odori (spesso buoni ma a volte, inevitabilmente, meno piacevoli come quelli ad esempio delle fritture e di alcune verdure bollite). Scegliere la giusta fragranza anche da diffondere in cucina è molto importante, perché non deve risultare troppo invasiva andando a coprire e alterare la percezione dei profumi dei cibi. 

La scelta dovrebbe essere guidata dalla ricerca della leggerezza, per purificare l’ambiente e restituire una sensazione di freschezza senza risultate invadente. Sì quindi al limone e a tutti i profumi dalle note agrumate (lime, lemongrass, neroli, bergamotto) ma anche a fragranze aromatiche come la lavanda, il timo e la verbena, che rinfrescano e allontanano i cattivi odori. 

La prima casa di cartone al mondo è italiana

Un bagno che sa di pulito

Come la cucina, anche il bagno ha bisogno di freschezza. Le fragranze marine o quelle che sanno di pineta regalano una ventata di energia per iniziare bene la giornata. Un tocco di leggerezza lo regalano ancora una volta le profumazioni agrumate ma vanno bene anche quelle delicate e fruttate (ad esempio la pesca).  

Rilassarsi in camera da letto 

In una casa non c’è ambiente più privato della camera da letto. Se la presenza di ospiti in soggiorno, in bagno o in cucina consiglia l’utilizzo di profumi leggeri e poco invasivi, nella propria camera da letto si può scegliere con maggiore libertà. Tra le fragranze da preferire ci sono però quelle che aiutano a ritrovare la tranquillità, per aiutare il riposo. Bene i profumi floreali, a patto però di non esagerare. La lavanda è ottima per conciliare il sonno, mentre lino, essenza di tea tree o borotalco aiutano a dare un tocco di pulizia e freschezza in più all’ambiente. 

Potrebbe interessarti

  • Fa la spesa, mette musica e salva il cibo dalla scadenza: scopri il frigo high-tech

I più letti della settimana

  • L'alleato tuttofare, i diversi modi (che non conosci) per usare il bicarbonato

  • Bolletta salata? Potrebbe non essere il condizionatore: tutte le possibili cause

  • Il barbecue perfetto è quello fai da te: come costruirlo in poche mosse

  • Fa la spesa, mette musica e salva il cibo dalla scadenza: scopri il frigo high-tech

Torna su
AnconaToday è in caricamento