Antiquariato e vintage, idee originali per recuperare il non usato: a chi rivolgersi

Chi ha detto che un pezzo d'antiquariato è per forza costoso? Dove sta scritto che un vecchio televisore a tubo catodico può finire solo in discarica?

Articoli vintage_foto credit Bebo's Garage

Un tavolo, un armadio, un orologio, un servizio di argenteria ma anche un televisore di cui qualcuno si è disfatto e che nei negozi specializzati si trova restaurato e magari pronto per un uso originale. Ancona e provincia offrono soluzioni per tutti i gusti e per tutte le tasche a chi vuole arredare casa con pezzi vintage o addirittura di antiquariato. 

Arredare con lo shabby chic

Antiquariato, d’epoca o vintage? 

Molti non conoscono la differenza. Un oggetto si può definire "d'antiquariato" quando risale a più di 150 anni fa; se è stato realizzato dopo il 1850 si considera “d'epoca”, mentre gli artefatti di produzione più recente (orientativamente tra gli anni ’30 e gli anni ’80) rientrano nella categoria “modernariato” o “vintage”. Un candelabro in legno dorato del 1700 è innegabilmente un articolo d’antiquariato. Una radio a transistor anni ’60  è un oggetto di modernariato. 

Luoghi comuni

L’equazione “antiquariato uguale costoso” non esiste. Si possono trovare tavoli dell’800 anche a 300 euro, lo stesso costo di un mangiadischi Penny di colore bianco degli anni ’80. Perché? Perché il prezzo di mercato di un articolo è stabilito da fattori ben precisi: la facilità nel reperire l’oggetto in una casa (un tavolo dell’800 non è introvabile nelle case di campagna), il tipo di legno utilizzato e la lavorazione, il colore (il Penny bianco costa più del Penny rosso perché è stato prodotto di meno), il nome dell’artista e se l’oggetto è funzionante o meno. Gli oggetti di modernariato si trovano con più difficoltà perché in gran parte sono stati prodotti negli anni del boom economico e molte famiglie se ne sono ormai disfatte. Quante volte si sente dire «Con l’avvento della tv digitale ho buttato il vecchio televisore a tubo catodico?». 

Riutilizzare gli oggetti vintage 

Non è raro infatti entrare in una bottega di modernariato e trovare proprio un televisore a tubo catodico trasformato in un acquario o in un comodino, spunti che il negoziante può aver trovato in un museo. Alcune radio sono perfettamente funzionanti, magari riadattate con tecnologia Bluethoot. 

Il vintage: a chi rivolgersi?

Articoli vintage si possono trovare in negozi tra cui: 

Bobeche, via Marconi Tel. 071 998 8022 

Bebo’s Garage, via Portici Ercolani 42 (Senigallia) – Tel. 349 570 2031

Il Rigattiere, via Damiano Chiesa 28 - Tel. 071 3580678

Antiquariato: a chi rivolgersi?

L’Arca rosa, via Giordano Bruno 3 – Tel. 071 41730

Vecchia Inghilterra, via Trieste 3 – Tel. 071 207 3919

Collage, via degli Orefici 3/c – Tel. 071 206159

Numismatica antica, piazza Cavour 14 – Tel. 347 561 1787

Posh Tat, via Leopardi 7 (Falconara) – Tel. 331 279 1645

Niente di nuovo, via Portici Ercolani 16 (Senigallia) – Tel. 333 205 3357

Ogni ultima domenica del mese si possono trovare occasioni di antiquariato anche nel mercatino di piazza Pertini ad Ancona

Potrebbe interessarti

  • Cucinare al vapore con il forno a microonde: cosa serve e come si fa

  • Pulire vetri, specchi e infissi: i trucchi (a costo zero) per non lasciare macchie e aloni

I più letti della settimana

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

  • Cucinare al vapore con il forno a microonde: cosa serve e come si fa

  • Sabbia in casa dopo la spiaggia, come rimediare all'invasione dei granelli

  • Pulire vetri, specchi e infissi: i trucchi (a costo zero) per non lasciare macchie e aloni

Torna su
AnconaToday è in caricamento