L'Oipa informa

L'Oipa informa

E’ caldo per noi, è caldo per loro: consigli per un’estate in sicurezza

E' arrivata l’estate, e si alzano le temperature: vediamo quali accortezze prendere per aiutare i nostri amici cani a passare questi mesi afosi nel migliore dei modi

Foto di repertorio

Siamo ormai in piena estate e si alzano le temperature: vediamo quali accortezze prendere per aiutare i nostri amici cani a passare questi mesi afosi nel migliore dei modi. Per sopportare le calde giornate estive, l’ideale sarebbe evitare di far stare il cane sotto il sole nelle ore di punta: si raccomandano passeggiate al mattino e dopo il tramonto, perché la temperatura dell’asfalto sale vertiginosamente durante le ore diurne, e le zampe dei cani possono rimanere ustionate (bastano 60 secondi per rompere la pelle!). Per i cani che hanno un giardino sarà importante accertarsi che abbiano un riparo all’ombra. In ogni caso sarà necessario assicurarsi di far avere al cane sempre acqua fresca (ma non congelata) a disposizione, non lasciarlo mai in macchina, ed evitare le attività fisiche troppo movimentate, per non surriscaldare l’organismo del cane. Puoi testarlo tu stesso! Posa il dorso della mano sull’asfalto e prova a tenerla lì per 7 secondi: se è troppo caldo per te, è troppo caldo anche per le zampe del tuo cane!

Che cos’è il colpo di calore?

Quando si parla di calore è importante fare riferimento non solo alla temperatura, ma al livello di umidità che si riscontra: anche se il termometro segna 30 gradi, se ne possono percepire fino a 40. Nel momento in cui il cane è esposto al caldo per troppo tempo (in auto, in giardino, in spiaggia), la sua temperatura corporea può salire dai 40 ai 43 gradi, questo indebolirà l’animale creando uno stato di letargia, che può essere potenzialmente letale. I cani più esposti a questo pericolo sono i cuccioli, i cani anziani, quelli obesi, i cani che soffrono di malattie croniche o che sono in convalescenza, e i brachicefali, cioè quelli con il setto nasale molto corto. Quando l’umidità e la temperatura sono alte, la capacità di termoregolazione del cane viene compromessa, quindi il cane ansimerà e respirerà in modo affannoso senza riuscire ad abbassare la temperatura, e sarà necessario l’intervento di un veterinario per aiutarlo. Attenzione. E’ normale che il cane in estate ansimi e respiri velocemente, proprio perché è questo il meccanismo che il suo corpo mette in atto per abbassare la temperatura corporea. Il colpo di calore è uno stato di salute grave, ma assicurando all’animale ombra, acqua e un posto in cui riposare, i rischi diminuiscono sensibilmente.

L'Oipa informa

L'Organizzazione Internazionale Protezione Animali ha lo scopo di tutelare gli animali da ogni forma di maltrattamento. Questo blog è stato creato in collaborazione con AnconaToday appositamente per dare risposte, sul mondo animalista, ai cittadini di Ancona e provincia

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
AnconaToday è in caricamento