Amici animali

Opinioni

Amici animali

A cura di amicianimali.org

“Gioia la maremmana” e “Cionchetta la segugetta”, serve subito una casa

I nomi glieli abbiamo dati noi, perché ai cani randagi della zona di Fermo nessuno dà un nome, hanno solo il numero di chip, ma sono del tutto anonimi

"Cionchetta"

Siamo stati a Fermo e abbiamo visitato  il canile sanitario, dove  abbiamo incontrato “Gioia la maremmana” e “Cionchetta la segugetta”. I nomi glieli abbiamo dati noi, perché ai cani randagi della zona di Fermo nessuno dà un nome, hanno solo il numero di chip, ma sono del tutto anonimi.

Gioa è veramente un bellissimo cane, giovanissima, avrà neanche un anno. E' del comune di Montefortino, che non ha convenzione con nessun canile, per cui gli operatori Asur non sanno dove portare Gioia e per ora sta lì al sanitario: è molto coccolona, vuole giocare, e fa la pipì per l'emozione di avere una carezza e un po' d'affetto.

Quella che ci preoccupa di più invece è la segugetta, che abbiamo chiamato “Cionchetta” perché non appoggia la zampa posteriore destra e non sembra che i veterinari Asur del Sanitario abbiano capito il perché. Oltre ad essere magrissima è molto tenera, ha uno sguardo molto intenso ma anche sofferente.
Occorre trovarle subito una famiglia. Il rischio è che non appoggiando la zampa destra carichi il peso tutto sulla sinistra, che non potrà reggere a lungo, senza contare che i muscoli della zampa destra le si potrebbero atrofizzare.
Che fine farà in canile un povero cane ridotto così?

Vi preghiamo di far girare questo appello.

Al momento sia Gioia che Cionchetta stanno al canile sanitario di Fermo. Il numero di telefono è 0734/623593

Presto però di sicuro verranno trasferiti al canile di Capodarco sempre a Fermo.
Chiamateci prima o mandateci una email se siete interessati ad uno di questi cani, così possiamo dirvi con certezza dove si trovano per l'adozione.

Dateci una mano, sono due bellissime cagnette, giovani, affettuose, adottabili.

Grazie

Ass. Amici Animali Onlus
tel. 3358048623 (ore pasti)

Si parla di

“Gioia la maremmana” e “Cionchetta la segugetta”, serve subito una casa

AnconaToday è in caricamento