rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Salute

Tumori: un documento di consenso per gestire il cancro alla mammella

Nonostante l’alta incidenza, negli ultimi 20 anni abbiamo assistito a un signi­ficativo cambiamento nella storia naturale del carcinoma della mammella

ANCONA - La Regione Marche è al vertice in Italia nel trattamento dei tumori femminili. Nonostante l’alta incidenza, negli ultimi 20 anni abbiamo assistito a un signi­ficativo cambiamento nella storia naturale del carcinoma della mammella, rappresentato dal progressivo calo della mortalità. Sta migliorando anche la sopravvivenza del tumore ovarico, grazie al cambiamento delle tecniche chirurgiche e all’introduzione di nuovi trattamenti. Le Breast Unit della Regione Marche hanno elaborato un documento di consenso per migliorare la gestione del tumore della mammella.

Il documento sarà presentato venerdì 13 maggio alle 9.30 ad Ancona (Mole Vanvitelliana - Sala delle polveri, Banchina Giovanni da Chio 28) nella prima sessione del Convegno “Tumori Femminili”, moderata dalla giornalista Livia Azzariti e con gli interventi, fra gli altri, di Rossana Berardi (responsabile scientifico del Convegno, Ordinario di Oncologia all’Università Politecnica delle Marche e Direttrice della Clinica Oncologica, AOU Ospedali Riuniti di Ancona) e di Filippo Saltamartini (Assessore alla Sanità della Regione Marche). Seguirà il convegno scientifico con la partecipazione di opinion leader nazionali nell’ambito dei tumori femminili e degli esperti locali che operano nelle Breast Unit della Regione Marche. L’evento si concluderà con una sessione aperta alle associazioni di volontariato di oncologia della regione che afferiscono alla rete della Marcangola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumori: un documento di consenso per gestire il cancro alla mammella

AnconaToday è in caricamento