Venerdì, 6 Agosto 2021
Salute

Anaao Marche si appella a Ceriscioli per evitare i tagli degli incarichi

«Ribadisco con la massima determinazione che il nostro sindacato resta indisponibile ad accettare un ulteriore taglio degli incarichi di struttura già ampiamente al di sotto dei parametri previsti»

Oriano Mercante

ANCONA – Fumata nera al termine della convocazione ASUR di mercoledì 29 gennaio al quale ha partecipato il Direttore Generale dott.ssa Nadia Storti.  «La riunione – dice il segretario regionale Oriano Mercante - è stata totalmente insoddisfacente perché sono state invocate motivazioni amministrative per giustificare i tagli previsti dalla determina ASURDG n.742/2019 per ora sospesa ma non ancora revocata».

«A nostro avviso – insiste Mercante - tali motivazioni sono assolutamente non valide per giustificare il taglio delle unità operative e, pertanto, non ci resta che fare appello al Presidente della Giunta regionale Ceriscioli che ha la delega alla Sanità, di adoperarsi immediatamente per una soluzione più attenta ed opportuna». La posizione di Anaao Assomed Marche resta dunque ferma. «Ribadisco con la massima determinazione che il nostro sindacato resta indisponibile ad accettare un ulteriore taglio degli incarichi di struttura già ampiamente al di sotto dei parametri previsti dalla DGR 1219/2014 per ben 12 UU.OO. complesse e 38 semplici di cui si chiede il ripristino e resta pronto ad indire lo stato di agitazione di medici e dirigenti sanitari».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anaao Marche si appella a Ceriscioli per evitare i tagli degli incarichi

AnconaToday è in caricamento