Un nuovo autobus per il poliambulatorio, ecco “Sanibus”: via alla sperimentazione

Per accedere al trasporto occorre prenotarsi direttamente al call center di Conerobus Service dedicato

Il sanibus

‘Sanibus’ è il nuovo servizio sperimentale di trasporto pubblico dedicato ai cittadini che devono recarsi al Poliambulatorio ASUR di Viale della Vittoria ad Ancona. Il bus, realizzato dalla collaborazione tra Conerobus Service, Regione Marche, Asur e Comune di Ancona, è stato presentato questa mattina nella sede regionale dal presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, insieme al presidente Conerobus Service Muzio Papaveri e l’assessore ai servizi sociali del Comune di Ancona Emma Capogrossi.  

La novità

Grazie a questa novità, a partire dal 2 marzo e per 4 mesi in via sperimentale, i cittadini di Ancona potranno raggiungere in modo agevole il Poliambulatorio, anche in funzione del vincolo del Bonus Malus della prenotazione Cup, con un percorso breve, evitando problemi di traffico e di parcheggio. Il Sanibus giungerà a destinazione esattamente davanti all’ingresso del Poliambulatorio.  «Un progetto molto interessante e innovativo – ha detto il presidente Ceriscioli – un servizio dedicato a chi con la ricetta medica, specialmente anziano, ha difficolta a raggiungere il Poliambulatorio. E’ un modo diverso di approcciarsi al rapporto con il cittadino, dal valore sociale dell’accompagnamento. Con la sperimentazione di quattro mesi guardiamo l’appeal che avrà, vorremmo costruire un modello in tutta la regione visto che il primo motivo per cui si rifiuta una visita è la difficoltà a raggiungere il luogo della prestazione. Cambiamo paradigma con l’obiettivo di semplificare la vita dei cittadini e rendere più accessibile il servizio sfruttando al massimo quello che mettiamo a disposizione per rispondere al bisogno sanitario della nostra comunità».  «La mobilità urbana di Ancona si arricchisce di un nuovo servizio rapido e personalizzato – spiega Muzio Papaveri, presidente di Conerobus Service, la società controllata da Conerobus Spa che si occupa dei servizi complementari – Il percorso e gli orari del Sanibus sono stati studiati sulle reali esigenze dell’utenza e con l’obiettivo di rendere le persone maggiormente autonome, facilitare il loro accesso alla struttura evitando loro la ricerca di un parcheggio e alleggerendo, di riflesso, la viabilità del centro cittadino. In questi mesi di sperimentazione continueremo a monitorare i flussi non solo per migliorare questo collegamento con il Poliambulatorio del Viale ma anche estendere il servizio anche ad altre strutture sanitarie». «Collaboriamo con molto piacere a questo progetto che mette al centro la persona – ha dichiarato Emma Capogrossi, assessore del Comune di Ancona - Sappiano quanto per certe categorie più fragili sia particolarmente difficile, per questioni di età o di salute, accedere a questi servizi. L’accessibilità alle prestazioni si promuove anche rendendo più semplice l’arrivo alle strutture». 

La linea 

Il servizio è rivolto in modo particolare agli abitanti delle zone Brecce Bianche, Q2 e Q3, che potranno così evitare cambi di bus e giungere in modo rapido e diretto a destinazione.  Per accedere al trasporto occorre prenotarsi direttamente al Call Center di Conerobus Service dedicato telefonando al numero 348 3985048 (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e martedì e giovedì dalle 14.30 alle 17). Il biglietto, del costo di 1,50 euro per la singola corsa, si acquista direttamente a bordo.  

Sanibus partirà dal Centro Scambiatore di Brecce Bianche e raggiungerà il Poliambulatorio passando per Piazza Salvo d’Acquisto, Via Ruggeri - capolinea 44, Stabilimento Angelini, Pinocchio Bar, Via C. Colombo - Marina Militare, Piazza Ugo Bassi e Vigili del Fuoco. Verranno effettuate cinque corse al giorno, con orari mattutini di andata e ritorno per partenze ogni ora. La prima corsa alle 7.30 dal Centro Scambiatore di Brecce Bianche. L’ultima del ritorno, dal Viale della Vittoria, alle 12.45. Il Sanibus è ben riconoscibile grazie ad una grafica specifica, così come le fermate.

La sperimentazione del trasporto  Sanibus  di quattro mesi consentirà di valutare il numero dei trasportati, il gradimento da parte dell’utenza, la diminuzione dei casi di Bonus Malus (mancata presenza all’appuntamento prenotato con conseguente pagamento della sanzione) per mancanza di mezzi di trasporto e permetterà di programmare l’estensione del servizio ad altre strutture sanitarie della città. Per stabilire il percorso sono stati studiati i dati delle prenotazioni del Poliambulatorio. Il progetto è finanziato con 50.000,00 euro dalla Regione Marche, e prevede una campagna di comunicazione istituzionale con materiale informativo negli ambulatori dei medici di famiglia.
 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

  • Bollo auto, università e concessioni statali: la Regione Marche sospende le tasse

Torna su
AnconaToday è in caricamento