rotate-mobile
Salute

Funghi, istruzioni per l'uso: come raccoglierli in sicurezza e a chi farli controllare

Arriva il periodo della raccolta dei funghi. Una guida completa per conoscerli meglio, raccoglierli ed evitare potenziali problemi alla salute

E’ arrivato il periodo delle castagne, ma anche dei funghi. Raccoglierli significa passare una giornata all’aperto in relax, mangiarli però richiede una perfetta conoscenza. Quelli commestibili, in genere, hanno solo 25 kcal ogni 100 grammi e sono perfetti per insaporire diverse pietanze. 

Come riconoscere le intossicazioni da funghi

Questo sì, questo no 

Se non si conosce alla perfezione il tipo di fungo che si sta raccogliendo, è bene lasciarlo dov’è. IL rischio che possa essere nocivo è alto, ma c’è anche un’altra ragione: continuerà la sua opera a favore dell’ambiente. 

Come estrarre un fungo 

Il fungo non va estratto, né bisogna tagliarlo alla base. Bisogna usare entrambe le mani: con una si torce delicatamente la base del gambo, esercitando al tempo stesso una pressione verso l’alto. Con l’altra mano bisogna tenere fermo il terriccio sottostante. Una volta estratto il fungo, questo va pulito con un coltellino e riposto nel cestino a testa in giù. 

I controlli 

I funghi che si trovano sul mercato vengono controllati dagli ispettori micologici dell’ASL, alla quale è sempre bene rivolgersi per far controllare il proprio raccolto. 

Proprietà

  • Fibre
  • Carboidrati 
  • Proteine (listina e triptofano) 
  • Sali minerali 
  • Vitamine tra cui la B2 (aiuta metabolismo e formazione di globuli rossi), B3 (alleata del sistema nervoso)
  • Calcio 
  • Ferro
  • Manganese
  • Selenio

Perché Fanno bene

  • Antibiotico naturale 
  • Controllo del colesterolo 
  • Antiossidanti 
  • Prevenzione malattie cardiovascolari 

Quando raccoglierli 

Il momento migliore del giorno per raccogliere i funghi è alla mattina presto, quando il bosco è ancora umido di rugiada, mentre il periodo dell'anno varia a seconda del tipo di fungo, della latitudine e del clima, ma, in linea di massima, va da inizio luglio a fine ottobre.  In generale, i periodi migliori per la raccolta dei funghi sono: Marzo-Aprile per Spugnole, Prugnoli e Gambesecche; Maggio-Giugno per Galletti, Amanite e Porcini; estate per Russule e Ovolo buono; autunno per tutte le specie, comprese quelle velenose e mortali.

Ispettorato micologico Ancona/Jesi: Telefono 071/7490446, e-mail: luciano.benigni.sanita.marche.it
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Funghi, istruzioni per l'uso: come raccoglierli in sicurezza e a chi farli controllare

AnconaToday è in caricamento