rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Salute

Pillola anti-Covid, il Paxlovid si può ritirare in farmacia: cosa occorre

Il Paxlovid da queste ore può essere ritirato nelle farmacie convenzionate, senza costi a carico del cittadino

Il Paxlovid da queste ore può essere ritirato nelle farmacie convenzionate, senza costi a carico del cittadino. Lo stabilisce una nota emanata dal Settore Assistenza farmaceutica, protesica, dispositivi medici dell’Agenzia Regionale Sanitaria.

Dal 21 aprile infatti anche i Medici di Medicina Generale possono prescrivere il farmaco per il trattamento del COVID-19 lieve-moderato nei soggetti a rischio non ospedalizzati.  Per avere il farmaco basterà presentare in farmacia la ricetta emessa dal proprio Medico di Medicina Generale. Il Paxlovid è indicato per pazienti adulti che non necessitano di ossigenoterapia supplementare e che sono ad elevato rischio di progressione severa, come ad esempio i pazienti affetti da patologie oncologiche, malattie cardiovascolari, diabete mellito non compensato, broncopneumopatia cronica e obesità grave. Il trattamento deve essere iniziato il più precocemente possibile, e comunque entro 5 giorni all’insorgenza dei sintomi. La prescrizione del farmaco richiede un’anamnesi farmacologica preventiva, per escludere la presenza di eventuali interazioni con farmaci assunti contemporaneamente dal paziente. «La cura domiciliare del Covid è fondamentale – ha detto l’Assessore alla Sanità Filippo Saltamartini - e  sta permettendo al nostro Sistema Sanitario di tornare alla normalità». 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pillola anti-Covid, il Paxlovid si può ritirare in farmacia: cosa occorre

AnconaToday è in caricamento