rotate-mobile
Venerdì, 22 Settembre 2023
Salute

Gli occhi del mondo sulla farmacia di Torrette: nove specialisti internazionali in visita

La farmacia dell'ospedale regionale è considerata una delle più innovative del mondo

ANCONA - Nove direttori di farmacia dei più importanti ospedali mondiali hanno visitato, giovedì 1 settembre, la farmacia dell'ospedale di Ancona, considerata tra le più innovative del mondo. Provenienti da Cleveland Ohio (USA), da Santiago del Cile, da Barcellona, da Parigi, da Leeds in UK, da Amsterdam, da Copenaghen in Danimarca, da Oslo e da Mainz in Germania, si tratta dei partecipanti alla Apoteca community, la comunità scientifica internazionale degli utilizzatori del sistema Apoteca.

Apoteca è la piattaforma tecnologica per la gestione intelligente e robotizzata della farmacia ospedaliera, sviluppata, realizzata e messa a punto dall’impresa Loccioni insieme all’ospedale regionale marchigiano nel Lab@AOR un progetto pubblico-privato iniziato oltre 15 anni fa. Grazie a questa partnership oggi quella di Torrette è diventata modello di ispirazione per i più grandi centri ospedalieri di tutto il mondo come la Cleveland Clinic negli Stati Uniti o il Goustave Roussy a Parigi.

La novità è stata presentata e inaugurata lo scorso 22 giugno: in aggiunta al sistema APOTECAchemo,per la preparazione robotica personalizzata e sicura delle terapie oncologiche, è stato presentato un nuovo laboratorio ad alta tecnologia, con l’obiettivo di centralizzare e produrre in maniera robotica e controllata tutte le altre terapie farmaceutiche sterili che vengono preparate e somministrate all’interno degli ospedali. Sono tre i nuovi sistemi robotici presentati: APOTECAsyringe per il controllo e la produzione di siringhe sterili, APOTECAbag per la produzione di sacche sterili e APOTECAped per la produzione di siringhe e sacche per gli ospedali pediatrici. Infine APOTECAmanager è il software di ultima generazione che permette di gestire tutte le tecnologie del laboratorio, raccogliere dati ed elaborarli con intelligenza artificiale per migliorare l’efficienza,applicando la qualità totale.

Questa nuova modalità di produzione si sostituisce all’attuale produzione manuale ed è finalizzata ad accrescere ed implementare nuovi prodotti e servizi ad alta tecnologia in linea con l’evoluzione e le sfide provenienti da tutti i soggetti coinvolti in ambito sanitario. Tra queste il miglioramento continuo della qualità e sicurezza della prestazione sanitaria a fronte di una sempre più marcata carenza di personale. Robotica, intelligenza artificiale, medicina personalizzata, sono i driver dello sviluppo e
offrono soluzioni concrete per il miglioramento del benessere del paziente.Come sottolineato dal direttore Michele Caporossi, «uno dei risultati immediati, oltre alla sicurezza e tracciabilità della cura è la possibilità di liberare il tempo del personale sanitario dalla manualità della preparazione, dedicandolo alla cura del paziente e al rapporto umano. Questo ospedale si colloca come
eccellenza internazionale, come laboratorio, in cui gli ospedali che sono venuti in visita hanno potuto immaginare come questo approccio si possa adattare alla loro realtà. Con la Community lavoriamo insieme, sui nostri dati reali, per trovare standard perseguibili da tutti». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli occhi del mondo sulla farmacia di Torrette: nove specialisti internazionali in visita

AnconaToday è in caricamento