Lunedì, 27 Settembre 2021
Salute

Allergia o Coronavirus? Riconoscere le differenze

In questo periodo dell'anno ci sono persone che si trovano per la prima volta a fronteggiare una comune rinite allergica. Come distinguerla dal temuto Coronavirus

L’allergia primaverile sta per arrivare. No, lei è esentata dalla quarantena e presto tornerà a disturbarci. La forma più comune è la rinite allergica, si manifesta con naso che cola, congestione nasale e congiuntivite. A volte si manifestano anche leggere difficoltà respiratorie e in questo momento storico qualcuno potrebbe allarmarsi pensando di essere affetto da Covid-19. Come distinguere i sintomi? 

Quando allarmarsi 

L’allergia non provoca febbre, quindi un campanello di allarme può arrivare se ai classici sintomi stagionali si aggiunge l’aumento della temperatura corporea o se la terapia prescritta dal medico non è efficace neppure dopo alcuni giorni. La rinite allergica, inoltre, è facilmente distinguibile dal Coronavirus anche dalla frequenza degli starnuti, che arrivano praticamente “a raffica” rispetto a quelli di un’infezione virale. 

L’allergia aumenta il rischio? 

.Il Ministero della Salute ha dedicato alcune righe al Covid-19 e ai rischi per chi soffre di allergia o asma. Dagli studi finora svolti è emerso che le forme allergiche più lievi, inclusa l'asma allergica lieve, non sono considerate tra i principali fattori di rischio per l'infezione da SARS-CoV-2, o per un esito più sfavorevole. Invece, l'asma in forma da moderata a grave, in cui i pazienti hanno bisogno di cure quotidiane, è inclusa nelle condizioni polmonari croniche che predispongono a malattie gravi. I bambini e gli adulti che stanno seguendo una terapia di mantenimento per asma - sottolinea dunque il Ministero della Salute -  devono continuare il trattamento come prescritto dal medico e non devono interrompere la terapia. Se sviluppano sintomi compatibili con Covid-19, dovranno autoisolarsi, informare il proprio medico e monitorare la propria salute come tutti gli altri. Se sopraggiunge difficoltà respiratoria progressiva, si deve cercare immediatamente assistenza medica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allergia o Coronavirus? Riconoscere le differenze

AnconaToday è in caricamento