Sabato, 31 Luglio 2021
Salute

Sanità nelle Marche, nessuna rottura tra Anaao e Asur

Nessuna rottura, quindi ma tanta voglia di risolvere la situazione chiudendo una fase di tensioni che non giovano alla sanità pubblica regionale

ANCONA – Se non è una pace almeno è una tregua. Il confronto tra la direzione generale Asur e Anaao Assomed Marche resta aperto in attesa delle soluzioni auspicate da medici e dirigenti sanitari.

«La fiducia nell’operato del Direttore Generale ASUR dottoressa Nadia Storti solo recentemente nominata alla guida dell'Azienda Sanitaria Unica Regionale, non è mai venuta meno – dice il segretario regionale Oriano Mercante – anche se permangono forti perplessità che andranno chiarite successivamente sui percorsi e sulle scelte amministrative e del personale pregresse che hanno finora impedito un confronto sereno e il raggiungimento di risultati significativi per migliorare l'operatività e le condizioni lavorative di medici e dirigenti sanitari».

Nessuna rottura, quindi ma tanta voglia di risolvere la situazione chiudendo una fase di tensioni che non giovano alla sanità pubblica regionale. «Ferma restando la posizione Anaao circa la strenua difesa delle prospettive di carriera e del miglioramento delle condizioni di lavoro di Medici e Dirigenti Sanitari – ha aggiunto Mercante a nome dei 660 iscritti alla principale sigla sindacale nazionale - c'è l'impegno di entrambe le parti per giungere ad una condivisione sulla definizione degli incarichi e la sottoscrizione di accordi sui fondi contrattuali».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità nelle Marche, nessuna rottura tra Anaao e Asur

AnconaToday è in caricamento