rotate-mobile
Salute

Allergie d'estate: come riconoscerle e prevenirle

Le allergie che ci possono accompagnare anche nei mesi più caldi dell’anno sono numerose: da quelle cutanee a quelle respiratorie, passando per quelle alimentari fino a quelle degli occhi

Non è solo la primavera la "stagione delle allergie". Anche l'estate nasconde insidie non da poco, al punto da poterci far passare vacanze da dimenticare. Cosa, come e quando tenere d'occhio è spiegato da Gian Luigi Marseglia, Presidente della Società Italiana di Allergologia Pediatrica (SIAIP) e Direttore della Clinica Pediatrica della Università degli Studi di Pavia, Policlinico San Matteo. «È davvero il caso di dirlo: le allergie non vanno in vacanza perché nei mesi più caldi in media riguardano 1 italiano su 4. Oltre alle più diffuse allergie cutanee come l’orticaria o le allergie da contatto - precisa Marseglia - non vanno sottovalutate neppure quelle alimentari o da punture di insetti o da meduse. Inoltre i cambiamenti climatici stanno modificato il periodo della pollinazione che ormai non è più limitato alla primavera». Vediamo quali sono i principali casi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allergie d'estate: come riconoscerle e prevenirle

AnconaToday è in caricamento